19 C
Milano
29. 09. 2021 04:30

Atm si prepara alla fase 2: distanze obbligate e meno passeggeri

L'assessore Granelli spiega attraverso un post come cambieranno le modalità di utilizzo dei trasporti pubblici

Più letti

L’Atm sta varando alcune soluzioni per non farsi trovare impreparata all’arrivo della fase 2. Marco Granelli, assessore alla mobilità, è intervenuto via social con un lungo post per spiegare come cambierà il servizio di trasporti pubblico.

Meno folla e più bici. In una città che conta 1,4 milioni di abitanti sarà fondamentale distribuire i movimenti della popolazione su più fasce orarie nell’arco della giornata. «Non potremmo avere metropolitane e bus superaffollati – ha scritto l’assessore su Facebook -. Dovremmo fare molto più lavoro a distanza e distribuire meglio gli orari. E poi, per evitare di avere un altro milione di auto nelle strade, dovremo potenziare le due ruote: più biciclette, scooter elettrici e monopattini».

metropolitana
metropolitana

Per evitare gli affollamenti si provvederà anche all’accesso contingentato nelle metropolitane. «Atm farà in modo che l’accesso alla metropolitana sia contingentato, informando quando si giungerà ad un livello di saturazione – prosegue il post di Granelli -. Sulle carrozze e sui bus segnaleremo sul pavimento e sui sedili la distanza da tenere, e possibilmente anche nelle stazioni della metro e alle fermate in strada».

In breve

Bollettino regionale, calano i posti occupati in terapia intensiva: Milano, +56 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 345 con la percentuale tra tamponi eseguiti (63.638 oggi) e positivi...