23.9 C
Milano
07. 05. 2021 19:14

Primo sabato in gialla: una boccata d’aria per le attività commerciali

Strade affollate e buon giro d'affari per bar, ristoranti e negozi d'abbigliamento

Più letti

I milanesi e non solo si riprendono la città. Infatti complice la possibilità di spostarsi da un comune all’altro, moltissimi persone provenienti dall’hinterland si sono riversate nel centro città.

La situazione. Locali pienissimi quasi ovunque e anche una piccola soddisfazione tra i commercianti, i quali grazie ai saldi, hanno registrato ieri delle discrete entrate. Tuttavia è stato veramente difficile mantenere il distanziamento sociale. Tra via Torino e piazza Duomo è stato difficoltoso camminare senza toccare le altre persone. Situazioni simili anche lungo corso Vittorio Emanuele fino a San Babila. Lo stesso si può dire delle scene viste in via Paolo Sarpi e ai Navigli, dove i locali della movida hanno registrato il tutto esaurito.

Non sono mancati i furbetti: alcuni locali hanno approfittato della ressa per tenere aperto fino alle 21, nonostante pattuglie delle forze dell’ordine si alternassero ad agenti a piedi. Ciò nonostante a rendere felici i gestori dei locali sono gli esiti commerciali. «È stato un buon sabato — dice Gabriele Meghnagi, il presidente della Rete associativa vie milanesi — il risultato è un 40 per cento di giro d’affari in più rispetto a sabato scorso; l’apertura di bar e ristoranti è trainante».

In breve

Milano, predicatrice senza mascherina in metro. Il personale Atm: «Non possiamo far nulla. Ha pagato il biglietto»

Sulla metro di Milano è stata avvistata più volte nell'ultimo periodo una donna anziana di origini asiatiche intenta a...