22 C
Milano
18. 09. 2020 11:51

Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende un ostaggio

Tensione in duomo: un uomo armato bloccato dalla polizia. La vicenda

Più letti

Al Pime c’è il Congressino

19 e 20 settembre torna l'annuale e tradizionale Congressino del PIME (via Mosè Bianchi 94 a Milano), con laboratori...

«Diamo spazio al lacrosse» uno sport di nicchia, ma che in Italia porta già grandi risultati

Dalla sua versione indoor è nato l’hockey su ghiaccio, ma unisce anche i principi del basket e calcio. È...

Dieci per la StraWoman

Nonostante tutte le difficoltà legate alla pandemia, StraWoman raggiungerà la fatidica edizione numero dieci con tre tappe organizzate a Milano,...

Attimi di paura in Duomo quest’oggi. Verso le 13 un uomo si è introdotto nella Cattedrale armato di coltello ed ha preso in ostaggio una guardia giurata lì presente. L’uomo è stato immediatamente disarmato, bloccato e portato in questura.

La vicenda. Secondo la ricostruzione il protagonista della spiacevole vicenda sarebbe un uomo di origini nordafricane. Non sono ancora note le motivazioni alla base del suo gesto.

Tutto è iniziato in seguito a un normale controllo di polizia: una pattuglia del commissariato Centro si era avvicinata all’uomo, seduto sugli scalini di fronte alla cattedrale, e gli aveva chiesto i documenti. Lui ha preso tempo e pochi attimi dopo si è alzato ed è scappato verso l’ingresso riservato ai fedeli.

In questo frangente ha spinto una prima guardia giurata che stava sorvegliando l’entrata, successivamente – una volta guadagnato l’ingresso – è stato raggiunto da un secondo vigilante che ha cercato di bloccarlo. A quel punto, ha estratto un coltello minacciando e obbligando il vigilante a mettersi in ginocchio.

Nonostante la tensione gli agenti di polizia entrati nel Duomo hanno intavolato una trattativa con l’uomo, e cogliendo un suo attimo di distrazione, lo hanno assalito disarmandolo.

Come già accennato non si sa per quale motivo l’uomo abbia compiuto il gesto. Al momento gli inquirenti del pool antiterrorismo della procura di Milano guidati da Alberto Nobili stanno indagando sul caso. Subito dopo l’accaduto il vicesindaco Scavuzzo ha voluto ringraziare gli agenti per il loro tempismo. «Grazie a loro nessuno si è fatto male – ha dichiarato Scavuzzo – e la situazione è stata subito riportata alla normalità. Ora rimane da capire l’identità del soggetto, il suo stato di salute e i motivi per cui tentava la fuga in modo violento e aggressivo».

 

In breve

Al Pime c’è il Congressino

19 e 20 settembre torna l'annuale e tradizionale Congressino del PIME (via Mosè Bianchi 94 a Milano), con laboratori...

«Diamo spazio al lacrosse» uno sport di nicchia, ma che in Italia porta già grandi risultati

Dalla sua versione indoor è nato l’hockey su ghiaccio, ma unisce anche i principi del basket e calcio. È stato anche alle Olimpiadi, come...

Dieci per la StraWoman

Nonostante tutte le difficoltà legate alla pandemia, StraWoman raggiungerà la fatidica edizione numero dieci con tre tappe organizzate a Milano, Bergamo e Monza Brianza. L'evento...

Fuori Milano: parte l’ultima sfida

Sarà ricordata come l’estate dei tavolini. Approfittando dell’azzeramento della tassa di occupazione del suolo pubblico e della sburocratizzazione delle pratiche comunali, migliaia di bar,...

Referendum: sì o no, poi c’è il come

Il 20 e 21 settembre saremo chiamati a votare per il referendum sulla riforma costituzionale che riduce il numero dei parlamentari. I sostenitori del sì sostengono...

Potrebbe interessarti