3.8 C
Milano
10. 12. 2022 10:38

#BagnaMI, chiesta una commissione sulla manutenzione del verde a Milano

Le ambientaliste Adriana Berra e Irene Pizzocchero hanno inoltrato la loro richiesta a Palazzo Marino

Più letti

Le promotrici di #BagnaMI chiedono una commissione sulla manutenzione del verde di Milano. Attraverso la pagina Facebook «ForestaMI e poi DimenticaMI?» di cui sono amministratici, Adriana Berra e Irene Pizzocchero hanno chiesto a Carlo Monguzzi, presidente della Commissione Ambiente del Comune di Milano, di organizzare per settembre una seduta di commissione dedicata al tema della manutenzione e conservazione del verde di Milano e della Città Metropolitana e alla collegata questione della gestione dell’acqua.

#BagnaMI, chi sono le promotrici

Adriana e Irene sono note per il loro impegno ambientalista ancor prima di #BagnaMI, sin dalla loro militanza nel comitato «Salviamo il Parco Bassini» con cui nel 2018 tentarono di impedire al Politecnico di Milano di costruire il suo nuovo dipartimento di Chimica proprio sul parco, distruggendo i suoi 6mila mq di verde profondo e abbattendo una trentina di grandi alberi. Lo scorso anno, le due attiviste hanno dato vita alla Civica AmbientaLista, lista di cittadini attivisti che si sono presentati alle elezioni comunali milanesi propugnando un ambientalismo più deciso ed autentico rispetto al greenwashing a loro avviso praticato dal sindaco Sala.

Municipio 9 - taglio degli alberi in piena emergenza coronavirus

La crisi del verde a Milano

La pagina «ForestaMI e poi DimenticaMI?» dal settembre 2021 raccoglie segnalazioni, foto e video di cittadini che documentano lo stato di sofferenza e la morìa diffusi tra i giovani alberi piantumati nell’ambito del progetto ForestaMI. Le testimonianze evidenziano un problema di mancanza di cura, e in particolare di irrigazione, dopo la piantumazione. A metà giugno Adriana attraverso la pagina Facebook ha lanciato la campagna #BagnaMI – salviamo gli alberi di ForestaMI, chiamando i milanesi a organizzarsi per annaffiare (preferibilmente con acqua recuperata dopo un primo uso domestico) i poveri alberelli assetati.

L’intervento dell’assessorato

Incalzato dai cittadini armati di annaffiatoi e dalle loro richieste di intervento su alberelli sofferenti in ogni zona della città, l’Assessorato al Verde si è reso conto che il servizio di irrigazione dei nuovi impianti andava implementato. Le autobotti addette all’irrigazione degli alberelli, tra la seconda e la quarta settimana di luglio sono salite da 15, a 20, a 25, a 30 e infine a 35, balzelli tutti annunciati dall’assessora Elena Grandi attraverso i media e i social.

La richiesta ufficiale

Il 29 luglio è arrivata la richiesta della commissione da parte di #BagnaMI, firmata da Adriana Berra e Irene Pizzocchero: «A nome dei cittadini milanesi che hanno a cuore lo stato del verde e la conservazione degli alberi giovani e adulti – beni comuni fondamentali per il nostro benessere e la nostra sopravvivenza – la nostra pagina chiede che a settembre si tenga a Palazzo Marino una Commissione dedicata al tema della manutenzione e conservazione del verde di Milano e della Città Metropolitana (quindi parleremo anche della manutenzione delle piante messe a dimora col progetto ForestaMI) e dell’uso dell’acqua della falda milanese».

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...