24.1 C
Milano
29. 05. 2024 17:32

Glicine Baiamonti, presidio dei cittadini per salvare l’area verde: presente anche Giovanni Storti

Il glicine Baiamonti rischia infatti di essere abbattuto per lasciare spazio al nuovo Museo Nazionale della Resistenza

Più letti

Presidio a tutela del glicine, dei tigli e del prato nel giardino Lea Garofalo nella vicenda che vede i comitati cittadini chiedere di salvaguardare l’area verde in vista della realizzazione del Museo della Resistenza a Milano. Il Comitato Baiamonti Verde Comune, insieme ad alcune rappresentanze locali, si è riunito con l’obiettivo di salvare l’area verde di via Montello.

Glicine Baiamonti, il progetto della discordia

Il glicine Baiamonti rischia infatti di essere abbattuto per lasciare spazio al nuovo Museo Nazionale della Resistenza. La richiesta dei cittadini è quella di ripensare il progetto in modo da far coesistere la struttura con la storica pianta. L’edificio dovrebbe occupare il terreno dove per decenni vi è stato un distributore di benzina, ma è previsto che l’area di cantiere interessi lo spazio esterno del Circolo Combattenti e Reduci, che ospita la pianta di glicine monumentale, messa a dimora nei primi decenni del secolo scorso. L’intervento interesserà anche quattro tigli che da decenni crescono nel giardino comunitario Lea Garofalo, adiacente al Circolo.

Glicine Baiamonti, il presidio
Glicine Baiamonti, il presidio

Glicine Baiamonti, l’appello di Giovanni Storti

Anche diversi personaggi dello spettacolo si sono uniti all’appello lanciato al Comune di Milano: dal meneghino Giovanni Storti, a Elio e le Storie Tese, fino a Fabio Volo. Proprio Giovanni Storti era presente quest’oggi al presidio: il comico del trio Aldo, Giovanni e Giacomo si sta battendo per la salvezza del glicine e qualche settimana fa si era appellato direttamente al sindaco Beppe Sala e alla giunta, chiedendo che i 50mila cittadini che hanno firmato la petizione per salvare queste sue storiche bellezze milanesi vengano ascoltati.

In breve

FantaMunicipio #32: nuove pedonalizzazioni, ci vuole tattica per rallentare

Questa settimana torniamo a parlare di mobilità lenta, di sicurezza stradale e di pedonalizzazioni: sono infatti state approvate alcune...