21.4 C
Milano
22. 05. 2024 14:26

Elettra Lamborghini in Duomo per i suoi nuovi inediti: «Chiamatemi Twerking Queen»

La cantante pubblica il secondo disco Elettraton, il 6 giugno instore in centro a Milano

Più letti

Per l’artista multiplatino Elettra Lamborghini arriva il secondo album di inediti dal titolo Elettraton (Island Records/Universal Music Italia), disponibile in formato fisico e digitale: un nuovo viaggio nel mondo del reggaeton che parte da Miami fino a Madrid, passando per Milano, la seconda casa di Elettra, come racconta. «Tutti descrivono questa città come grigia e triste, io non la trovo affatto così. Anzi, mi carica di una energia speciale». L’artista incontrerà i fan martedì 6 giugno in Mondadori Duomo, a partire dalle 17.30.

Elettra Lamborghini pubblica il secondo disco di inediti: «Tutto quello che ho sempre voluto fare nella vita l’ho realizzato a Milano»

Quale Elettra c’è in questo disco?
«Matura, e in certi versi migliorata, dopo diversi anni di lavoro, anche introspettivo. Poi c’è l’Elettra iconica, quella che sente di aver inserito nell’album una hit dietro l’altra».

La genesi del disco passa da tre città.
«Ѐ un lavoro frutto di diverse produzioni – tra Miami, Madrid e Milano – e diverse sonorità, che si sentono tutte. La falda è un brano molto diverso da Torero, ad esempio, Travesuras incarna il tipico reggaeton spagnolo, mentre Mani in alto – l’ultimo singolo estratto – è stato prodotto qui a Milano. Questo mi ha fatto capire quanto sia anche differente l’energia che si respira in studio».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Cioè?
«A Miami ho respirato un’aria totalmente diversa da quella europea. Qui lavoriamo in studio di pomeriggio, mentre lì si lavora anche fino a notte fonda. È una concezione diversa, sembra che lì vivano solo di questo».

Quali altre differenze hai notato?
«Anche il fatto che qui non si riesca a definire “reggaeton italiano”: lo si inserisce nel genere urban, che le radio difficilmente passano in rotazione. Si pensa a questa musica solo come genere estivo, per via del buonumore da spiaggia e da dancefloor. Ma il reggaeton esiste tutto l’anno».

Di questo ne sei portavoce.
«Mi considerano una Twerking Queen, e questo mi fa piacere. Ma credo che il lavoro sulla credibilità di questo genere sia ancora lungo, in Italia è considerato solo come hitmaker estivo latino, spero di poter fare qualcosa in più anche nei prossimi anni».

Come ti trovi a Milano?
«Durante l’anno mi capita spesso di viaggiare, tra America e Belgio, ma ho casa anche qui, fuori città. Tutto quello che ho sempre voluto fare nella vita l’ho realizzato a Milano, mi ha dato tanta soddisfazione nella scelta di intraprendere la strada musicale, e sapevo che lo avrei potuto fare solo qui».

I prossimi progetti extra musicali?
«Ora sono impegnata con i PanPers per il programma Only Fun – Comico Show, ma presto approderò come giudice alla tredicesima edizione di Italia’s Got Talent su Disney+, insieme a Khaby Lame, Mara Maionchi e Frank Matano».

Martedì 6 giugno alle 17.30
Mondadori Duomo
Piazza del Duomo
Biglietti: ingresso libero con pass

In breve

FantaMunicipio #31: sempre più verde nelle aree riqualificate?

Una città più verde, ma verde davvero, fa bene a tutti. Ma c'è ancora tantissimo da fare. Alcuni rappresentanti...