9.6 C
Milano
21. 04. 2024 22:09

I Residui di Rock’n’Roll di Gianluca Grignani: «Voglio vivere il futuro»

Il tour di del cantautore lombardo arriva nella sua Milano, tra successi e sorprese

Più letti

Ha preso il via ufficialmente il tour di Gianluca GrignaniResidui di Rock’n’Roll – che girerà l’Italia nei principali club italiani. Un live che celebra la trentennale carriera del cantautore, con brani ormai iconici come Destinazione Paradiso, La mia storia tra le dita e La fabbrica di plastica. Sul palco con Grignani la band composta da Salvatore Cafiero (chitarra solista e cori), Frè Monti (chitarre e cori), Valerio Combass (basso), Luigi Russo (tastiere) e Antonio De Marianis (batteria).

Il tour di Gianluca Grignani: «La scaletta è costruita per iniziare il concerto emozionandovi e finirlo facendovi saltare»

Residui di Rock’n’Roll, un’accezione quasi nostalgica. Come mai questo nome?
«Lasciarsi dietro i residui di rock’n’roll vuol dire andare avanti, esorcizzare le cose che abbiamo dietro e vivere il futuro».

Cosa significa oggi per te suonare a Milano? Ha un significato particolare?
«Milano è la mia città e quindi suonare qui non può non essere toccante. In questa città ci sono persone che mi sono particolarmente vicine».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Cosa ti regala l’abbraccio della gente durante la dimensione live?
«È una cosa particolare: la sensazione che spesso provano le persone che vengono a vedermi è molto simile a quella che provo io guardando loro dal palco».

Come hai costruito la scaletta e quale canzone (oltre alle hit) per te oggi non può mancare?
«Non può mancare Little man. La scaletta è costruita per iniziare il concerto con le emozioni e finirlo saltando!».

Mercoledì 3 Aprile alle 21.30
Alcatraz
Via Valtellina, 21/27
Biglietti da: 34,50 su TicketOne

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...