8.5 C
Milano
18. 04. 2021 07:56

Manfredi canta ancora una volta Milano: «Il palcoscenico della mia vita»

Con Milano Droga nuovo omaggio di Manfredi alla sua città: «L’indie a Sanremo? Sì, ma con coerenza»

Più letti

A distanza di quattro anni da 20143 Milano Navigli prosegue l’analisi introspettiva della nuova promessa dell’indie italiano (classe ‘98) Manfredi con il nuovo singolo Milano Droga (Foolica), disponibile in streaming e digital download.

Da 20143 Milano Navigli cosa è cambiato?
«Questa volta Milano l’ho imparata a conoscere. Avevo raccontato la città con gli occhi della provincia. Oggi, a distanza di quattro anni, mi sento di averla vissuta a pieno, è diventata il palcoscenico della mia vita e anche delle mie delusioni».

Quali?
«Milano Droga parla della fine di una relazione con una ragazza. “So che non ti manco mai” è una bugia che trova spazio nei versi, non è vero che c’è da perderci quando una storia finisce. Milano dà e toglie molto in questo senso, come una droga che nel tempo ti porta a cambiare senza accorgertene».

Nel testo dici che «Milano cambia le persone». Quanto ha cambiato te?
«Molto, non so se in meglio o in peggio. Viverla così frequentemente da pendolare – rimango fedele alla periferica Parabiago – mi permette di non rinunciare alle passeggiate nel verde e agli spazi più ampi, però a volte mi manca quel sentirsi vivo che solo il centro città sa trasmettere».

Cosa pensi dell’invasione indie a Sanremo?
«Se danno spazio a tanti giovani, vuol dire che se lo meritano. Madame, ad esempio, ha le carte giuste per farsi valere, solo se mantiene le caratteristiche street e urban dei primi singoli, altrimenti verrebbe meno la sua coerenza artistica. I Pinguini Tattici Nucleari hanno convinto tutti perché sono rimasti loro stessi. Faccio il tifo per i Coma_Cose, se rimangono coerenti possono puntare in alto».

 

In breve

Milano, presidio no vax senza mascherina in Duomo: sessanta multe

Circa trecento persone, per la maggior parte senza mascherina, si sono radunate nel pomeriggio di sabato in piazza Duomo...