8.2 C
Milano
21. 02. 2024 01:43

MI AMI 2022: la musica torna in presenza al Festival dei baci

Torna finalmente in presenza e con capienza al 100% l'appuntamento imperdibile per i milanesi che riparte dal tema Umano irrazionale, magico animale

Più letti

Tutto è pronto per il gran ritorno del MI AMI Festival, la cui sedicesima edizione invaderà il Circolo Magnolia fino a domenica. Per il suo ritorno, il festival della musica bella e dei baci ha scelto come tema Umano irrazionale, magico animale, che rimette al centro l’importanza del contatto e delle interazioni non tecnologiche. Appuntamento imperdibile per tutti i cittadini milanesi – organizzato da Rockit e Better Days – il MI AMI 2022 è ancora più atteso, proprio in virtù dell’assenza forzata degli anni che ci lasciamo alle spalle.

MI AMI 2022, si torna in presenza

«Ci ripetiamo sempre – spiega Nicholas Tozzo, direttore artistico del Circolo Magnolia – che non vogliamo mai citare queste due estati monche, ma è indubbio che la nostra voglia di lasciarci alle spalle queste due stagioni a metà e rivivere i giorni di MI AMI ci rimette in asse con quanto abbiamo sempre amato fare e sempre amato vivere, soprattutto nel parco del Magnolia».

Come ogni edizione, il MI AMI ha deciso di dare grandissimo spazio alla musica nostrana. I primi due giorni sono all’insegna di artisti italianissimi (da gIANMARIA a Giorgio Poi e poi Alan Sorrenti, Claudym, Ketama126, la Rappresentante di Lista). Ma gli artisti che si esibiranno saranno complessivamente più di 90, divisi su quattro palchi. E la line up del 29 maggio, per la prima volta nella storia del festival, è stata curata insieme ai Nu Genea, che garantiranno il meglio dell’elettronica internazionale.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Fino a domenica
MI AMI 2022
Circolo Magnolia

Via Circonvallazione Idroscalo 41, Segrate (Mi)
Biglietti: singola giornata da 39,10 euro, abbonamento tre giorni da 94 euro su dice.fm

MI AMI 2022, Lil Jolie sul Palco Pegaso: «Fiera di essere qui»

Questa sera alle 23.10 Lil Jolie celebra non solo l’uscita del suo EP, Bambina, ma anche il suo debutto sul palco del MI AMI. Un doppio festeggiamento particolarmente sentito dalla cantautrice campana, che a Milano sembra aver trovato la sua direzione.

mi ami 2022

Sarà una giornata impegnativa.
«Dovrò affrontare due avvenimenti contemporaneamente. Sono carichissima per il live e soprattutto sono tranquilla, perché ho fatto un po’ di prove e sono andate molto bene. Non vedo l’ora di suonare il disco live e di farlo su un palco così importante. Mi rende molto fiera. Sono veramente contenta, dovrò dare il massimo».

Come sarà il live?
«Presenterò il progetto, ma ci tengo a dire che poi faremo un tour questa estate, anche se ancora non so le date. Certo, il MI AMI sarà tosto. Proprio un inizio col botto».

Cosa ti aspetti?
«Ho chiesto in giro a persone che hanno già fatto il MI AMI o che vivono a Milano e mi hanno detto di stare tranquilla, perché la magia di quei giorni è assurda».

Vivi da poco a Milano. Come ti trovi?
«Milano mi fa essere una persona migliore. Qui sono reattiva e ho bisogno proprio di questo, di alzarmi la mattina alle 9 e non essere stanca. Soprattutto a Roma non riesco. Mi sveglio all’1 e non mi riprendo neanche con cinque caffè. A Milano, non so perché, ma è come se l’aria ti spingesse. Vivere qua sicuramente mi farà solo bene».

È stata una sorpresa per te?
«Più che altro è assurdo. A me piace stare a Caserta e a Roma, sono due ambienti che vivo come casa. Però Milano è diversa. Prima non accettavo questa verità. Non volevo trasferirmi. Ora so che mi sbagliavo». GC

Mi AMI 2022, i Nu Genea tornano con Bar Mediteranneo: «Il nostro mare di tradizione»

Milena Sicuro

A quattro anni dall’ultimo album, Bar Mediterraneo (NG Records su licenza Carosello Records) segna il ritorno dei Nu Genea, proiettati verso il ritorno live milanese programmato per domenica alle 23.15, sul palco Dr. Martens del MI AMI.

mi ami 2022

Quale parte di voi racconta questo nuovo lavoro?
«Tutto il fascino che subiamo verso l’estetica degli anni ‘70, la tradizione napoletana e i connubi inaspettati, attingendo con meticolosità dal bacino mediterraneo. È un album che abbiamo curato con un’attenzione certosina, quasi patologica».

A chi apre le porte questo Bar Mediterraneo?
«Verso un crocevia di culture differenti, separate dalle lingue ma unite dal mare della musica: un luogo di incontro e fusione, dove la curiosità si trasforma in partecipazione, la tradizione in condivisione, lo straniero in familiare».

Il vostro è un tour anche europeo. Calcate i palchi internazionali dal 2018, quali percezioni avete maturato nel tempo sulla considerazione che l’estero ha di questo genere musicale?
«Suonando molto all’estero, abbiamo spesso avuto il piacere di vedere quale riscontro potessimo avere da persone che non parlano la nostra lingua, né tanto meno il nostro dialetto. L’esito più frequente è un meraviglioso incontro in cui ci siamo ritrovati a cantare Je vulesse, e altri nostri pezzi, assieme a russi o tedeschi, superando qualsiasi schema linguistico a favore della musicalità e del ritmo».

Che live sarà quello di domenica?
«Abbiamo suonato già diverse volte a Milano ed è sempre un piacere ritornare. Una delle ultime volte abbiamo suonato al Castello Sforzesco, ora ci prepariamo a suonare al MI AMI e, stavolta, saliremo sul palco con la formazione full band. Non vediamo l’ora».

Da non perdere al MI AMI 2022

VENERUS, UNO SHOW UNICO
Venerdì alle 23.30
Palco Dr. Martens

LA PRIMA DE LA RAPPRESENTANTE DI LISTA
Venerdì alle 22.10
Palco Dr. Martens

IL SOUL DI KAZE
Sabato alle 16.30
Palco Rilegno

CAMILLA MAGLI, NUOVA MUSICA
Sabato alle 17.45
Palco Rilegno

CLAUDYM TRA SPERIMENTAZIONE E CANTAUTORATO
Sabato alle 19.05
Palco Rilegno

LE LALALACRIME DI GIUSE THE LIZIA
Sabato alle 19.15
Collinetta Galaxy BUDS2

I GIOCHI DI PAROLE DI DUTCH NAZARI
Domenica alle 20.00
Collinetta Galaxy BUDS2

IOSONOUNCANE, POESIA E MUSICA
Domenica alle 22.20
Collinetta Galaxy BUDS2

In breve

FantaMunicipio #20: una città più a suon di musica

La notizia della settimana per la città riguarda senza dubbio la musica e la presentazione, effettuata nel corso di...
A2A
A2A