22.3 C
Milano
29. 05. 2024 14:43

Sfilate e anniversari, torna la Milano Fashion Week: la moda si apre sempre più alla città

Una settimana intensa dedicata alla moda donna della prossima stagione calda 2024 e che vede in scena 176 appuntamenti

Più letti

Dal 19 al 25 settembre torna la Milano Fashion Week. Una moda che si apre sempre più alla città, un esempio concreto della voglia d’avere non solo gli addetti ai lavori sarà il defilè di Diesel alla quale, il 20 settembre alle 21.00, in via Valtellina, parteciperanno oltre 5mila persone che si sono già iscritte sul sito del brand.

Milano Fashion Week, una settimana ricca di appuntamenti

Una settimana intensa dedicata alla moda donna della prossima stagione calda 2024 e che vede in scena 176 appuntamenti: 67 sfilate, di cui 2 doppie sfilate, 62 fisiche e 5 digitali, 72 presentazioni, 4 presentazioni su appuntamento e 33 eventi. Per la prima volta in calendario sfilate si potranno vedere brand come Chiara Boni La Petite Robe, Tom Ford (ex mitico stilista di Gucci), Karoline Vitto supported by Dolce&Gabbana, Avav, The Attico. Grande curiosità intorno al debutto di Sabato De Sarno alla direzione creativa di Gucci, a Peter Hawkings alla direzione creativa di Tom Ford, e Simone Bellotti alla direzione creativa di Bally.

Milano Fashion Week 2023, la sfilata di Ermanno Scervino

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Capasa: «Milano Fashion Week racconta storie del mondo»

«La creatività è l’anima pulsante di un ricco calendario di appuntamenti che conferma la vitalità del nostro sistema e il ruolo di Milano nello scenario internazionale – ha affermato durante la conferenza stampa di presentazione, Carlo Capasa, presidente di Camera Moda Italiana -. Sfilate, presentazioni ed eventi raccontano storie e valori del mondo contemporaneo, proiettano visioni del futuro, creano immagine e cultura, coniugano heritage e innovazione, riuniscono maestri e giovani autori, abbattono i confini, generano business».

«Il compito della Camera Nazionale della Moda Italiana si conferma, oggi più che mai, quello di sintentizzare le istanze che attraversano la moda e la società, proseguendo un percorso attorno alla narrazione, alla sostenibilità, ai giovani brand, alla formazione e alla valorizzazione delle diversità. Il calendario della Milano Fashion Week riflette tutta la complessità e la ricchezza del nostro settore, rappresentati anche nel Fashion Hub di Camera Nazionale della Moda Italiana e dalle storie dei CNMI Sustainable Fashion Awards che celebreremo a conclusione della Milano Fashion Week. Siamo felici che il pubblico internazionale possa godere a Milano, ancora una volta, della magia della moda».

Milano Fashion Week

Le celebrazioni della Milano Fashion Week 2023

Durante questa edizione della Milano Fashion Week avverranno numerose celebrazioni di anniversari: i 70 anni dei Fratelli Rossetti, i 40 anni di Moschino e i 10 anni di Genny sotto la direzione creativa di Sara Cavazza Facchini. Il 20 settembre si terrà l’evento di lancio della Collezione Moncler x Pharrell Williams. Non solo moda. Tra le molte iniziative culturali che avranno luogo durante la fashion week ci saranno numerose mostre tra cui Susan Jackson. Somethings in the World, una mostra personale di Suzanne Jackson, a cura di Bruna Roccasalva. Quinta edizione del progetto Furla Series è il frutto della collaborazione tra Fondazione Furla e GAM – Galleria d’Arte Moderna di Milano. Inaugurerà anche la mostra MAX VADUKUL “Through her eyes – Timeless Strength” che resterà aperta al pubblico fino al 19 novembre alle Gallerie d’Italia.

Milano Fashion Week, Cappello: «Città capitale della moda»

«La moda da sempre fa parte del Dna di Milano, tessendo un filo indissolubile tra la città e l’eleganza, un legame intramontabile che ne definisce l’identità e la reputazione nel mondo – ha sottolineato Alessia Cappello, assessora al Lavoro e Sviluppo Economico del Comune di Milano, con deleghe a Moda e Design -. Eventi di risonanza internazionale come la fashion week non solo raccontano la creatività, l’eccellenza del Made Italy, la filiera produttiva che c’è dietro al glamour delle passerelle, ma generano anche un significativo impatto economico per Milano, fungendo da motore trainante per moltissimi settori, dal commercio, alla ristorazione, dalle strutture alberghiere a tutti i servizi urbani. Milano crea, vive e respira la moda e il nostro impegno come amministrazione è quello di supportare CNMI e le aziende del settore con il duplice obbiettivo di preservare e accrescere il prestigio della nostra fashion week e promuovere il ruolo di Milano come indiscussa capitale mondiale della moda».

Milano Fashion Week, il premio

Non manca un appuntamento al quale la moda è ormai affezionata da tempo. Il 19 settembre alle ore 11.00 a Palazzo Marino si terrà la XXIII° edizione dei CHI È CHI Fashion Community Awards, i premi, ideati e organizzati da Cristiana Schieppati direttrice del CHI È CHI. Patrocinati dal Comune di Milano e Camera Nazionale della Moda i premi, che inaugurano la settimana della moda, hanno come tema “Le Grand Tour – La moda oltre i confini”, filo conduttore che ha guidato la giuria nella scelta dei vincitori, personalità italiane che si sono affermate all’estero nell’ambito del fashion ma anche stranieri che oggi lavorano in Italia.

In breve

FantaMunicipio #32: nuove pedonalizzazioni, ci vuole tattica per rallentare

Questa settimana torniamo a parlare di mobilità lenta, di sicurezza stradale e di pedonalizzazioni: sono infatti state approvate alcune...