15.6 C
Milano
11. 05. 2021 05:51

Invitro, quando il teatro diventa on demand

Sette sale della Lombardia unite per la prima stagione in streaming

Più letti

La diffusione del teatro via streaming, scelta forzata in questi lunghi mesi di stop agli spettacoli dal vivo, ha portato alla luce un problema che forse non era mai stato affrontato approfonditamente.

Anche quando le sale erano aperte, tantissime persone non potevano usufruire del teatro. I motivi potevano essere svariati, geografici per chi vive in luoghi senza strutture, lavorativi per chi la sera non può concedersi svaghi o purtroppo anche di salute.

Ovviamente è impossibile negare che il teatro online non è neanche lontanamente paragonabile a quello dal vivo, ma questa lunga e logorante chiusura ha insegnato che anche quando, speriamo al più presto, le sale riapriranno, non esiste un motivo valido per chiudere nuovamente le porte dello streaming.

Il teatro ha capito che il pubblico può essere raggiunto in qualsiasi parte del mondo e che il desiderio di cultura supera qualsiasi confine.

L’iniziativa. Proprio in quest’ottica nasce Invitro, una stagione teatrale on demand formata da sette spettacoli, messi in scena appositamente da sette teatri cooperativi lombardi, disponibili on line e fruibili attraverso computer, smartphone e tablet. Gli utenti saranno così liberi di scegliere se acquistare l’accesso ad un singolo spettacolo oppure l’abbonamento a tutti e sette.

A questo esperimento, che ha proprio lo scopo di promuovere gli spettacoli in digitale a prescindere dalla riapertura delle sale per arrivare alla creazione di una piattaforma permanente, hanno aderito i teatri milanesi Teatro dell’Elfo, Teatro del Buratto, MTM Manifatture Teatrali Milanesi, Teatro Menotti, Teatro della Cooperativa, Teatro Magro di Mantova e Industria Scenica di Vimodrone.

Il progetto, sviluppato e coordinato da Coopservizi, è nato nell’ambito delle iniziative di innovazione digitale promosse da Fondazione Pico, Digital Innovation Hub di Legacoop, e nello specifico dal nodo territoriale di Pico Lombardia, con Legacoop Lombardia, in collaborazione con partner appartenenti al mondo cooperativo lombardo: Gnucoop, Hagam, Multimagine, Genera e Smart.

Obiettivo sociale. In un momento così difficile per il mondo dello spettacolo dal vivo, Invitro vuole fare la sua parte abbinando alla piattaforma anche una raccolta fondi. Il 5% degli incassi (vendita di spettacoli e abbonamenti, sponsorizzazioni) andrà a favore dei lavoratori dello spettacolo.

Le sette opere rimarranno online fino al 30 settembre su invitro.coop, il prezzo è di 8 euro per il singolo spettacolo, 30 euro per l’abbonamento. Tra i titoli in cartellone troviamo grandi classici come Nome di battaglia Lia o Cyrano sulla Luna così come novità tipo Janis – Take another little piece of my heart spettacolo dedicato alla grande Janis Joplin inserito in un contesto musicale proprio come Far finta di essere sani di Giorgio Gaber.

A collegare il tutto un filo conduttore che va a toccare i temi del bullismo, dei diritti delle donne, delle scoperte scientifiche per offrire allo spettatore un percorso non solo artistico, ma anche culturale e sociale. Per info invitro.coop.

In breve

A Milano la primavera continua a nascondersi: prevista una settimana di maltempo

La primavera a Milano continua a nascondersi. Si prospetta una settimana di piogge intense e temperature in picchiata. Insomma...