17 C
Milano
14. 06. 2024 04:33

#Milanochelegge: da Il Colibrì, vincitore del Premio Strega 2020, a Storia di un boxeur latino

Torna, in vista del fine settimana, la nostra rubrica #Milanochelegge

Più letti

#Milanochelegge: da Il Colibrì, vincitore del Premio Strega 2020, a Storia di un boxeur latino.

il colibrì
il colibrì

Vincitore del Premio Strega 2020

Sandro Veronesi, Il Colibrì, La Nave di Teseo (368 pagine, 20 euro)

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Il colibrì è un uccellino in grado di muoversi in modo agile e veloce, nonostante il suo volo sia costellato di movimenti frenetici e sia costretto a stare in movimento anche quando è fermo. Una vita di acrobazie spettacolari e mosse che altri volatili non si possono neanche permettere, come il volo all’indietro: è un colibrì anche Marco Carrera, il protagonista del romanzo che si è appena aggiudicato il Premio Strega 2020. Agile e veloce, Carrera ha una vita densa: si muove attraverso perdite e dolore, episodi che sembrano trascinarlo verso il fondo, ma nonostante tutto lui resta su, a mezz’aria, con una forza inspiegabile.

il futuro non promette bene
il futuro non promette bene

Eleanor Davis, Il futuro non promette bene, Rizzoli Lizard (160 pagine, 18 euro)

Negli Stati Uniti del 2022 tutto sembra essere esattamente uguale a oggi: non ci sono macchine volanti al posto delle solite utilitarie di seconda mano, più o meno tutti possediamo uno smartphone su cui passiamo moltissimo tempo e no, non sono in grado di fare il caffè. Ciò che è cambiato è che Trump non c’è più, sostituito da Mark Zuckerberg e da Facebook, che controlla più o meno la maggior parte della tecnologia, compresa la videosorveglianza. E, soprattutto, la privacy, costantemente invasa per poter fare controlli sugli attivisti politici, tra cui Hannah e il suo compagno Johnny…

odio
odio

Daniele Rielli, Odio, Mondadori (528 pagine, 20 euro)

Forse definire Rielli un giornalista è quanto mai riduttivo: da una decina di anni a questa parte, infatti, “Quit the Doner” (pseudonimo con cui firma il primissimo libro) ha all’attivo il racconto di molte storie che spaziano dall’attualità politica, al reportage sportivo, come nel recente Hockeytown. Con questa nuova opera, Rielli torna alla finzione, raccontando la controversa storia, e relativa confessione, della figura di Marco De Sanctis che, tra un’amicizia e l’altra, è in grado di farsi largo in una cerchia di imprenditori digitali, per poi arrivare dritto a Roma, grazie a un’azienda di Big Data in grado di prevedere il comportamento di ogni singolo consumatore.

storia di un boxeur latino
storia di un boxeur latino

Gianni Minà, Storia di un boxeur latino, minimum fax (256 pagine, 16 euro)

Questo non è il solito romanzo di un giornalista ormai ritirato. Anzi, questo non è proprio un romanzo, nonostante il protagonista abbia avuto una vita molto movimentata, entusiasta, costellata di personaggi leggendari pronti a regalare ogni tipo di aneddoto al lettore. Gianni Minà ha una carriera degna di un medagliato olimpico: otto Mondiali di calcio, sette edizioni delle Olimpiadi, svariati campionati di boxe e conduttore di programmi storici come L’altra domenica, Blitz e Mixer, al fianco di personaggi come Federico Fellini, Eduardo De Filippo, Muhammad Ali, Robert De Niro e molti altri. In questo volume li racconta tutti, figure di una vita professionale avventurosa e dedita alla scoperta.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...