26.3 C
Milano
30. 06. 2022 12:45

Corsi online per gestire i “cani speciali”, ecco come seguirli

Ecco come seguire i corsi da remoto per ottenere il patentino previsto dal Regolamento del Comune

Più letti

Migliorare la consapevolezza e il senso di responsabilità civile e penale di chi possiede “cani speciali” oltre a favorire una maggiore conoscenza delle regole che educano alla piacevole convivenza tra cani e cani e tra cani e persone nel complesso ambiente urbano. Dopo le esperienze pilota dei corsi gestiti direttamente da Comune di Milano tra il 2020 e la primavera di quest’anno, ora la collaborazione tra ATS Veterinaria e Amministrazione comunale permette l’avvio di corsi FAD (Formazione a Distanza) gratuiti online che prenderanno il via dal prossimo 15 dicembre, per il conseguimento del patentino per possessori di cani speciali come previsto dall’articolo 8 del Regolamento per il benessere e la tutela animali del Comune di Milano.

“Corsi fondamentali per aumentare le conoscenze pratiche, teoriche e di gestione, nonché il senso di responsabilità che investe i possessori di queste particolari razze canine. Lezioni che aiutano i proprietari a comprendere al meglio le esigenze e i comportamenti del proprio amico a quattro zampe, preparando i proprietari a reagire in maniera pronta ed efficace a tutte quelle situazioni che si possono creare nel confronto del proprio cane con altri animali o persone in ogni contesto urbano – spiega l’assessora all’Ambiente e Verde, Elena Grandi -. Il patentino è uno strumento utile a rendere i proprietari pienamente consapevoli dell’impegno richiesto e soprattutto è necessario per evitare i tanti abbandoni presso i canili che interessano questa particolare tipologia di cani”.

“Cani speciali”: i tutorial

Per incentivare e facilitare la partecipazione i corsi sono totalmente online e concepiti come veri e propri tutorial fruibili in ogni momento da qualsiasi device (pc, tablet e smartphone) per un impegno complessivo di 10 ore al termine delle quali sostenere l’esame per il rilascio del patentino. Il corso sarà disponibile per 60 giorni dal 15 dicembre al prossimo 15 febbraio. I moduli proposti del corso, tenuti docenti e veterinari di grande esperienza, esplorano gli ambiti più svariati del rapporto con il proprio quadrupede.

“Cani speciali”, le razze coinvolte

Il corso ha carattere di obbligatorietà per proprietari di cani che si sono resi responsabili di lesioni nei confronti di animali e persone, sottoposti a Ordinanza da parte di ATS, nonché per tutti i proprietari di cani appartenenti alle razze inserite nel Regolamento comunale: American bulldog, Pastore dell’Anatolia, Pastore di Charplanina, Pastore dell’Asia centrale, Pastore del Caucaso, Pastore Maremmano Abruzzese, Cane da Serra da Estreilla, Dogo argentino, Fila brazileiro, Perro da canapo majoero, Perro da presa canario, Perro da presa Mallorquin, Pit bull o Pit bull Terrier, Pit bull mastiff, Rafeiro do alentejo, Rottweiler, Rhodesian ridgeback, Tosa inu, American Staffordshire, Bandog e molossoidi di grande taglia, Bull terrier, Boerboel, Cane Corso, Lupo Cecoslovacco, Cane lupo di Saarloos, Cane lupo italiano e tutti gli incroci derivanti dalle razze sopra citate.

LE ISCRIZIONI

Iscrizioni su comune.milano.it

Verifica da parte di ATS Milano

Documento di identità via mail all’indirizzo m.patentinocani@comune.milano.it.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...