17 C
Milano
23. 10. 2021 19:52

DDL Zan, la Lega presenta 700 emendamenti. La senatrice Faggi: «Se Dio ci avesse voluto diversi ci avrebbe fatto cambiare sesso da soli»

Il discorso della senatrice ha sollevato numerose polemiche

Più letti

Ieri si è tornato a discutere in aula sul DDL Zan. La Lega per ritardare l’approvazione della legge ha prodotto l’incredibile numero di 700 emendamenti. Oltre a tutto ciò, hanno destato ancora più scalpore le dichiarazioni della senatrice Faggi, in passato sindaca di Lecco.

La senatrice Faggi: «Non ci si può spingere oltre natura»

Secondo la senatrice della Lega il DDL Zan è un invito per le persone ad “andare oltre natura” ed il testo, a suo dire, sarebbe addirittura discriminatorio dividendo le persone in settori in base all’orientamento sessuale.

«Io penso che agire con buonsenso significhi legiferare nel rispetto di tutti – ha dichiarato la senatrice Faggi fra gli applausi dei leghisti presenti -. E nel rispetto di tutti ci sta anche quello che al mattino vuol portare la gonna e alla sera si vuol mettere i pantaloni e i tacchi. A noi non ce ne deve fregare assolutamente niente, l’importante è che sia garantita la sicurezza, la decenza e tutto quanto a tutti i cittadini. Altrimenti creeremo tante piccole nicchie: nel momento in cui noi stessi disciplineremo i vari settori creeremo discriminazione. Noi siamo come Dio ci ha fatti e dobbiamo accettarci. Non possiamo spingerci oltre, mai spingersi oltre la natura. Aiutarci, questo va bene, ma non andare oltre quello che ci è stato consentito, perché altrimenti perderemo il concetto di essere umano»

In breve

Covid: 2 casi a Milano, in Lombardia 390 e 2 morti

Sono 2 i casi di positività registrati oggi a Milano, a conferma che la situazione sanitaria resta incoraggiante. In...