9.7 C
Milano
04. 03. 2024 01:49

Arriva la neve: primi fiocchi a Milano

Sono attesi in città tra stasera e domani

Più letti

Lei brilla lo stesso, anche con la neve. I milanesi non vedono la neve sopra la Madonnina del Duomo ormai dal lontano 2020, quando in un anno storico si aggiunse anche la neve in città. Dopo l’allerta superata senza grandi disagi dello scorso 30 novembre, a Milano fra stasera e domani potrebbero scendere i primi fiocchi di neve.

Arriva la neve a Milano

Certo, non sarà come la nevicata del secolo del 1985, ma il capoluogo meneghino potrebbe iniziare a colorarsi di bianco. Quella nevicata di 38 anni fa fece crollare il Palasport in cui si sarebbe dovuto esibire una band americana emergente – gli U2, proprio loro – e trasformò quello spettacolo in un’odissea per l’Amministrazione comunale dell’epoca per trovare una nuova soluzione in poco tempo e in uno show memorabile per chi aveva preso quei biglietti.

Quella di domani non è un’allerta di quel tenore – a Milano caddero 70 cm di neve, a Linate addirittura 92 – ma l’attenzione dei milanesi deve comunque rimanere alta. In Valtellina e sulle montagne lombarde la neve è già arrivata, è attesa copiosa sopra i 400 metri e il rischio di qualche fiocco in città c’è.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Precauzioni per l’arrivo della neve

Il consiglio è quello di rimanere sempre aggiornati sui siti di informazione come il nostro, oppure tramite il Centro operativo comunale (COC) della Centrale operativa della Protezione civile per il monitoraggio h24 della situazione.

Ricordiamo che, in caso di effettive nevicate, le precauzioni sono estremamente importanti: è necessario limitare per quanto possibile l’uso dell’auto (le gomme invernali o, in alternativa, le catene da neve a bordo, sono obbligatorie dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno), preferendo i mezzi pubblici, calzare scarpe con suola antiscivolo, non camminare vicino agli alberi e stare attenti ai blocchi di neve che possono staccarsi dai tetti.

Per quanto riguarda la salatura dei punti critici o lo sgombero dei passaggi pubblici dei marciapiedi il compito è a carico del Comune, mentre l’eventuale sgombero antistante gli stabili privati compete ai proprietari degli stessi immobili tramite amministratori condominiali, proprietari di casa, negozianti.

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A