6.8 C
Milano
03. 03. 2021 06:16

Martina, la piccola orfana della coppia milanese morta in montagna: truffatori senza scrupoli aprono raccolte fondi “fake”

Truffatori senza scrupoli hanno cercato di lucrare sul dolore della famiglia

Più letti

Sanremo 2021, prima serata da 1 a 10: “Fai rumore” patrimonio Unesco, Fiorello nel suo habitat, Lauro in un mondo parallelo

La prima serata di Sanremo 2021 rivista dai nostri giudizi: tanto da raccontare, tanto da rivedere nel primo segmento...

Lombardia, ipotesi zona rossa da lunedì 8 marzo

Due mesi dopo per la Lombardia torna lo spettro della zona rossa. Questa volta, però, a decretarla potrebbe essere...

Bollettino regionale, la variante inglese diventa dominante e le terapie intensive crescono ancora

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.762 con la percentuale tra tamponi eseguiti (42.052 oggi) e positivi...

Martina, è la piccola di 5 anni rimasta orfana alcuni giorni fa, dopo che i genitori, Valeria Colella e Fabrizio Marchi, sono morti precipitando in un dirupo durante un’escursione sulla Presolana. La piccola è stata affidata ai nonni ed è partita immediatamente una raccolta fondi su Gofund Me per supportare il suo futuro. In pochi giorni sono stati raccolti oltre 300.000 euro. La notizia purtoppo ha fatto gola anche ad alcuni truffatori che hanno lanciato un campagna finta per lucrare sul dolore della famiglia.

La vicenda. Gli sciacalli hanno aperto su internet due fantomatiche raccolte fondi su internet. Erano state aperte con i nomi di due donne, con ogni probabilità di fantasia. Inoltre i nomi utilizzati per la campagna erano molto simili all’originale. Le due finte raccolte si intitolavano infatti “Regaliamo un futuro a Martina”, mentre l’originale “Regaliamo a Martina un futuro”.

Dopo alcune segnalazioni, il portale ha bloccato le due finte raccolte. Ora si cerca di individuare i responsabili di questo riprovevole gesto.

In breve

Milano, tanti alberi per via Porpora: un sogno che potrebbe diventare realtà

Verde Porpora è un gruppo nato da pochissimi giorni su Facebook. Raccoglie alcuni cittadini residenti in zona Porpora, lunga...