26.3 C
Milano
30. 06. 2022 12:51

Milano, continua la stretta sulla movida: prorogato lo stop alla vendita di alcolici

Il Comune lancia nuove ordinanze per contrastare la movida selvaggia

Più letti

Dopo l’ordinanza lanciata dal Comune lo scorso 3 agosto, continua la stretta sulla movida milanese. Il divieto di vendita di cibi e bevande d’asporto in vetro e lattine dalle 22 alle 5 è stato prorogato fino al 5 ottobre.

Stretta sulla movida, le aree interessate

Le zone interessate sono ovviamente quelle maggiormente interessate dall’afflusso di giovani in cerca di divertimento: Duomo, Arco della Pace, Ticinese, Darsena, Navigli e Tortona, Nolo, corso Como, Gae Aulenti, Garibaldi e Brera, Isola, Melzo e Lazzaretto.

In base a quanto stabilito da Palazzo Marino il provvedimento si applica «a tutte le tipologie di esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita, attività commerciali, artigiani per asporto, pubblici esercizi, distributori automatici e street food».

stretta sulla movida

Nelle aree di Melzo, Lazzaretto, Largo La Foppa e corso Garibaldi, grazie a due nuove ordinanze, la stretta sulla movida si inasprisce ancora di più: è vietata la vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione sempre dalle 22 alle 5. Mentre per le prime due aree citate il divieto vale per tutta la settimana, nelle ultime due riguarda esclusivamente weekend, festivi e prefestivi.

«Le tre ordinanze — spiegano in una nota dal Comune — si pongono in continuità con il Protocollo firmato il 3 agosto scorso in Prefettura finalizzato alla collaborazione per la realizzazione di azioni congiunte a favore dei giovani nell’ambito del divertimento notturno nelle zone della “movida” per la prevenzione ed il contrasto dei comportamenti antisociali».

 

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...