17.3 C
Milano
27. 10. 2021 19:28

Turismo: Ferragosto quasi sold-out in molte regioni, ma le grandi città d’arte…

Milano la contrazione di presenze dovrebbe arrivare a sfiorare i 4 milioni di turisti in meno, mentre i consumi avranno un calo superiore ai 900 milioni di euro.

Più letti

Secondo l’ultimo bollettino dell’Enit, l’Italia, in termini di turismo, sembra reagire meglio di altri Paesi. Nonostante il delicato contesto in cui si stanno inserendo le vacanze estive 2020, il settore turismo sta godendo di un periodo di tenuta, soprattutto in alcune località.

Turismo, Ferragosto quasi sold out in molte regioni, ma non ripartono le grandi città d’arte

La settimana di Ferragosto ha fatto ben sperare: per quanto riguarda le offerte online, l’Italia fa meglio della Spagna con il 79% delle disponibilità già vendute.

Italia. Tra le prenotazioni spiccano le maggiori destinazioni balneari: non più disponibili l’80% a Rimini, il 94% nel Cilento ed il 98% nel Salento.
Anche la montagna italiana, in particolare le Alpi, diventa meta ambita. Le strutture in zone di montagna risultano non più disponibili all’84%, in competizione con quelle francesi.

Arte. Quelle che non stanno ripartendo sono le grandi città d’arte che stanno accusando l’assenza dei turisti stranieri che normalmente sostiene l’economia delle città d’arte italiane, tra queste: Milano, che insieme a Roma, Venezia, Firenze e Torino valgono oltre un terzo del turismo italiano. Il grande calo dei visitatori causerà una perdita di circa 7 miliardi di euro, a lanciare l’allarme è Confesercenti, su elaborazioni condotte sulla base delle previsioni di Tourism economics.

In breve

Ddl Zan giunge alla fine, a darne il triste annuncio l’ironia di Taffo

Sulla prematura scomparsa del Ddl Zan dopo lo stop di oggi in Senato, causato dalla "tagliola" che ha ucciso...