21.8 C
Milano
26. 06. 2022 07:09

La Ville Lumiere è a sole sei ore: si inaugura la tratta Milano-Parigi

Al via questa mattina il primo treno Milano-Parigi: a bordo si potrà gustare anche un menù dello chef stellato Carlo Cracco

Più letti

Dal 18 dicembre 2021 sarà attivo il nuovo collegamento di Trenitalia Frecciarossa Milano-Parigi. I treni Frecciarossa che percorreranno la tratta Milano-Parigi Gare de Lyon sono due con fermate a Torino e Lyon Part Dieu.

Tutto quello che c’è da sapere sulla tratta Milano-Parigi

Per chi vorrà provare e godere dell’esperienza di recarsi a Parigi comodamente in treno potrà scegliere, infatti, tra due fasce orarie. Il primo Frecciarossa parte dalla Stazione Centrale di Milano alle ore 06.25 con arrivo a Parigi alle ore 13.22. Il secondo treno lascia la stazione di Milano alle ore 15.53 con arrivo a Parigi alle ore 22.25.

La partenza per i treni da Parigi è prevista alle ore 7.26 con arrivo a Milano alle 14.07, ed alle 15.18 con arrivo a Milano alle 22.07. In futuro sono previsti altri tre Frecciarossa al giorno, andata e ritorno tra Parigi e Lyon.

I viaggiatori che percorreranno la tratta dei treni Frecciarossa Milano–Parigi potranno optare tra 4 livelli di servizio: Executive Comfort Class, per un’esperienza di viaggio esclusiva, Business Comfort Class, il viaggio ideale per affari o per piacere, Standard Comfort Class, per il comfort dell’alta velocità a un prezzo contenuto e Sala Meeting, per lavorare in tranquillità.

Per chi usufruirà delle opzioni Business e Standard è prevista l’opportunità di scegliere la carrozza più adatta alle proprie esigenze personali: l’area silenzio rappresenta l’opzione ideale per tutti coloro che vorranno viaggiare in tranquillità senza rumori e fastidi di alcun tipo. L’area Allegro è la scelta perfetta per chi, invece, vuole chiacchierare e trascorrere in tranquillità un viaggio in compagnia di amici o familiari.

All’interno dei treni FrecciaRossa Milano-Parigi sarà inoltre possibile potersi collegarsi al Wifi fast per navigare gratuitamente e accedere al Portale di intrattenimento FRECCE dal quale si potrà aver accesso a molti contenuti come quotidiani, giochi, riviste e musica.

La nuova tratta Milano–Parigi sembra, quindi, non essere un percorso come tutti gli altri: è il modo perfetto con cui iniziare la propria vacanza ancor prima di raggiungere la vostra meta di destinazione.

Nei vagoni Frecciarossa i viaggiatori potranno viversi al massimo ogni momento a patire da 29€ in totale relax e raggiungere la Ville Lumière in maniera pratica e veloce.

A bordo dei treni Frecciarossa anche il menù dello chef stellato Carlo Cracco

Inoltre, all’interno della tratta Milano-Parigi dei treni Frecciarossa, dal 18 dicembre 2021 sarà possibile guastare il menù Easy Gourmet firmato dallo chef stellato Carlo Cracco.

Il menu, composto da un club sandwich e patatine San Carlo, birra Nastro Azzurro o Coca Cola Zero, dolce e acqua nelle carrozze Business e Premium esiste già tempo, ma per l’occasione della nuova tratta dei treni Frecciarossa si aggiungono due proposte: Tradizione Italiana, con pasta al pomodoro e basilico, birra Nastro Azzurro o Coca Cola Zero, biscotti e acqua. L’altro menù Freschi Sapori è composto da un piatto freddo, birra Nastro Azzurro o Coca Cola Zero, biscotti e acqua. Il costo del servizio è di 18€.

Cosa fare a Parigi?

Una volta scesi da uno dei treni Frecciarossa Milano-Parigi non vi resta che perdervi, e farvi inghiottire dalla città. Parigi è uno di quei luoghi in cui anche se si è giù stati non ci si annoia mai.

La maestosità dei palazzi, la luce dei lampioni, le boutique raffinate ed eleganti, i giardini verdi ed accoglienti, i musei e le particolari librerie, a Parigi, non smettono mai di stupire e di incantare.

L’ottima cucina verrà smaltita da lunghe passeggiate di cui non potrete fare a meno. Ogni angolo della città, infatti, nasconde un segreto, una magia, una meraviglia ancora da scoprire. Parigi non è solamente la città degli innamorati, ma anche quella degli artisti, degli uomini d’affari, della moda, della cultura e dell’arte.

A Parigi vi potrà sembrare di tornare indietro nel tempo entrando da Procope. In questo ristorante fondato nel 1686 – in cui personaggi come Voltaire e Rousseau amavano rifugiarsi e discutere di vita e di filosofia – resterete estasiati dall’atmosfera e dalla tradizionale cucina francese.

Terminata la vostra cena, dal passato sarete catapultati improvvisamente nel futuro quando giungerete allo speakeasy bar Lavomatic: per accedere in questo locale dovrete entrare attraverso la porta di una lavatrice.

Per gli appassionati di fotografia, la Casa Europea della Fotografia non vi deluderà: situata in Rue de Fourcy, il piccolo edificio vi offrirà grandi sorprese.

All’interno del museo oltre che ad essere esposte le fotografie di professionisti, sono esibite quelle di giovani talenti emergenti. È questa la missione della casa: dare a loro spazio, visibilità e opportunità.

La scopo della Casa è quello di offrire ai fotografi del futuro l’occasione di farsi scoprire, e di avere il privilegio di vedere le proprie opere accostate a quelle di grandi nomi del mondo della fotografia.

milano-parigiDopo esservi rifatti gli occhi per le strade e le vie della città potrete gustarvi una cena deliziosa da Bofinger.

Lo storico ristorante parigino offre diverse tipologie di menu: la proposta di specialità alsaziane, l’aragosta flambé e la vasta scelta di ostriche sono solo alcune delle prelibatezze che potrete qui assaggiare. A rendere la cena ancora più sorprendente sarà la  magnificenza della vetrata floreale del soffitto di una delle sale.

Se volete immaginarvi come fosse un bordello nella Parigi durante la Belle Epoque dovrete concedervi una notte all’hotel – ex bordello, Maison Souquest, a due passi dal celebre Moulin Rouge. Qui, lo staff dell’albergo vi accompagnerà nella storia di questo luogo in cui amava rifugiarsi anche il famoso Toulouse Lautrec.

All’interno si trova uno speakeasy aperto a tutti e molto rinominato in città. All’interno del lussuoso bar, oltre che a sorseggiare un buon drink, potrete sfogliare le pagine di qualche antico libro d’arte o di letteratura. Se volete rilassarvi e farvi una nuotata, l’hotel dispone di una piccola spa e di un grazioso giardino esterno.

Nel quartiere Opèra, all’interno della Maison Fragonard – una delle più antiche profumerie della città – potrete visitare il Museo del Profumo. Fondato nel 1983, il museo è la casa di boccette particolari, antichi oggetti di profumeria e ampolle retrò. La storia del profumo risale fin dai tempi degli egizi e la casa ripercorre l’evoluzione di questo amato, ipnotico e prezioso oggetto.

Se avete già lasciato a qualche grande nome o artista del passato, un fiore al Cimitero di Père Lachaise, potrete allora scoprire un altro cimitero davvero grazioso e inusuale: Le Cimitière des Chiesn et Autres Animaux Domestiques. Il luogo fu costruito nel 1899 per i cani e gli altri animali domestici delle famiglie di ricchi parigini.

Dopo aver pagato il biglietto, oltre alle tombe dei cani, nel cimitero è possibile vedere quelle di gatti, cavalli, uccelli e scimmie, ma anche serpenti, lapidi e anche un leone. Il cimitero, fondato dalla giornalista Marguerite Durand, è anche il luogo in cui giace il famoso cane Rin Tin Tin.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...