31.4 C
Milano
02. 07. 2022 15:30

In attesa delle preferenziali: i voti del Fantamunicipio #8

Nuovo appuntamento con il FantaMunicipio dedicato questa settimana a dieci anni di promesse disattese

Più letti

Dieci anni fa ci lasciava Giacomo, ragazzino che percorreva in bicicletta via Solari a Milano. Oggi la strada è come allora e né il Comune né il Municipio hanno avuto la volontà e la capacità di garantire una corsia protetta per il tram, interdendone la sosta vietata.

Potrebbe essere invece a un punto di svolta, grazie ai fondi del Pnrr, un’altra criticità che Palazzo Marino porta avanti da almeno dieci anni: la realizzazione della preferenziale da piazza Stuparich a piazzale Zavattari passando per i viali Elia e Migliara. È prevista, infine, una pista ciclabile o un recupero a verde per il quartiere in via Pacini, al Municipio 3: anche in questo caso, però, tutto tace. E la lista potrebbe continuare…

Municipio 1
Sul Lirico e via Larga
Voto 6,5

Il Teatro Lirico intitolato a Giorgio Gaber è pronto, dopo ventuno anni, a rialzare il sipario nella storica sede di via Larga. In attesa di annunci ufficiali circa la riapertura e la stagione 2021-2022, sarà l’occasione per ridare vita e movimento a un angolo del centro storico piuttosto dimenticato. A proposito, cosa ne è stato dell’idea dell’allora assessora al Verde Chiara Bisconti (era il 2015) di alberare proprio via Larga? Dopo gli annunci, il tutto è progressivamente scivolato nel silenzio.

Municipio 2
NoLo, un incrocio pericoloso
Voto 5,5

Il progetto Mobì, che in questi anni ha rivoluzionato in meglio a livello di viabilità e di spazi pubblici molti angoli di zona NoLo (piazza Arcobalena, via Rovereto, ingresso al parco Trotter, incrocio via Pontano-via Morandi), non è ancora concluso. Tra le richieste rimaste finora inevase figura, infatti, il tunnel-incrocio di via Mosso e Pontano: un passaggio pericoloso e molto disagevole, in particolare con le automobili parcheggiate in divieto di sosta. Bisogna intervenire al più presto.

Municipio 3
Delusione per via Pacini
Voto 5

Troppi i silenzi su via Pacini. Mentre infiammano le polemiche relative ad alcune aree ancora cantierizzate, pur con i lavori di impermeabilizzazione della galleria della linea verde della metropolitana già terminati da settimane, quello che più lascia rammarico è il mancato recupero del parterre centrale a verde in parallelo con la fine dei lavori. Nessun viale in Europa, nel 2021, è in queste condizioni. È tempo di togliere le automobili parcheggiate sopra, senza indugi.

Municipio 4
Viale Molise, si parte
Voto 8

Tra le prime risposte fornite, sul fronte della sicurezza, da parte della nuova amministrazione c’è il complesso di palazzine dell’ex Macello. In previsione dell’accelerazione dell’iter per riqualificare tutta l’area nell’ambito del progetto di Reinventing Cities (trasferimento in loco dello IED e un quartiere di social housing), è tempo di sgomberi. Il primo stabile interessato dall’intervento è quello occupato dal collettivo Macao. Un sistema di piazze delimiterà il parco di 30mila metri quadri.

Municipio 5
Rinnovo in via Lorenzini
Voto 6,5

Poche settimane fa il colosso Coima ha perfezionato l’acquisto del complesso di via Lorenzini (subito dietro rispetto alla Fondazione Prada) con l’intento di realizzare un nuovo complesso terziario. I progettisti sono Kohn Pedersen Fox Associates (KPF), già autore del Diamantone in Porta Nuova. Previste la demolizione degli edifici del civico 8, la realizzazione di due nuovi edifici, la riqualificazione conservativa dell’edificio storico al civico 10 e delle facciate del civico 12.

Municipio 6
Nulla è stato fatto per Giacomo
Voto 4,5

Dieci anni fa Giacomo, all’epoca dodicenne, veniva investito e ucciso da un tram a causa della sosta irregolare di un automobilista e di una portiera aperta senza guardare. Era in bicicletta. Via Solari è la stessa strada di dieci anni fa. La sosta irregolare è ancora tollerata. Nulla è stato fatto dal Comune e dal Municipio per metterla in sicurezza e per garantire ai ciclisti il diritto di non essere uccisi. Siamo stanchi delle parole: aspettiamo la corsia protetta per i tram. Per Giacomo.

Municipio 7
Lavori al Fanciullo
Voto 7

Quarto Cagnino, parco del Fanciullo lungo via Fratelli Zoia. Sono iniziati i lavori, a seguito di risorse stanziate durante la precedente legislatura, per riqualificare completamente l’area giochi già presente, che necessitava di un accurato recupero. Previsto un nuovo castello, scivoli, altalene e una pavimentazione in gomma anti trauma. Un intervento atteso e apprezzato dalla cittadinanza per un prezioso angolo verde inaugurato negli anni ’70. In attesa della valorizzazione di tutto il borgo.

Municipio 8
Svolta per la preferenziale
Voto 7

Dai fondi del Pnrr per il trasporto pubblico in città Milano intascherà circa 155 milioni di euro. Tra i progetti finanziati (oltre alla linea 2 del tram da Bausan a Villapizzone e alla metrotranvia fino a Cascina Gobba) anche l’attesa corsia preferenziale per la linea 90/91 da piazzale Zavattari a piazza Stuparich. Una svolta per un angolo di città in stallo dal 2011, non degno della città. Per piazza Stuparich il sogno sarebbe la riapertura di una parte di Olona, ma questa è un’altra storia.

Municipio 9
In attesa della magistratura
Voto 6

Nello scorso giugno è stato presentato un ricorso contro l’Accordo di Programma tra il Comune e il Politecnico per la Goccia, un’area di 42 ettari dove la natura ha ripreso possesso dei luoghi una volta occupati dalle officine di produzione del gas di città, dismesse da oltre cinquant’anni. L’amministrazione ha deliberato nel 2019 lo stato di emergenza climatica per il Comune: ogni intervento diverso dalla conservazione dell’area è un atto che disattende quel documento.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...