4.2 C
Milano
24. 01. 2021 00:12

Alla Giocomotiva si cresce con la pet education

Da metà gennaio gli iscritti alle scuole dell’infanzia Giocomotiva e Polaris avranno compagni di gioco speciali: il racconto

Più letti

Milan, campione d’Inverno con sconfitta: la banda del Gasp rovina la festa a metà ai rossoneri

C'è una notizia buona ed una cattiva. Quella buona è che il Milan è ufficialmente campione d'inverno. Quella cattiva...

Letizia Moratti rincara la dose:«Speranza pretendeva che dicessimo che c’era stato un errore nostro»

Il botta e risposta tra Regione e Governo sugli errori riguardanti l'indice Rt sembra non voler finire. Dopo le...

Milano, terminata l’occupazione del Boccioni: da lunedì la scuola riparte

L'occupazione del liceo artistico Boccioni di Milano è terminata intorno alle 17. I ragazzi, dopo aver seguito le lezioni...

I bambini più piccoli non hanno mai smesso di andare a scuola. Da metà gennaio gli iscritti alle scuole dell’infanzia Giocomotiva e Polaris avranno compagni di gioco speciali. Ci saranno il golden retriever Nuvola e altri cani a insegnare ai bambini a prendersi cura di un animale, a sviluppare gli aspetti motori, cognitivi e l’affettività durante alcuni incontri.

Il progetto A scuola di Pet Education durante l’emergenza Covid-19 è frutto di un bando di Regione Lombardia per far fronte a problemi come l’isolamento sociale, vinto dall’associazione Insieme Onlus, in partnership con un’equipe guidata dalla responsabile del progetto, psicoterapeuta e coadiutore del cane Maria Caterina Ambrosi Zaiontz.

Percorso. «Per i bambini del nido è previsto un avvicinamento graduale al cane – spiega la dottoressa –. Gli obiettivi sono favorire un senso di benessere e aiutare i piccoli a non aver paura dei cani. Per i più grandi il percorso sarà articolato in incontri differenti: uno tenuto dal veterinario Giovanni Bucci, un altro volto a insegnare ai bambini a “prendersi cura” (tema portante della Giocomotiva di quest’anno) dell’animale, con l’intento di sviluppare l’empatia. Inoltre ci focalizzeremo su attività che promuovono la cooperazione “tra pari” con percorsi di psicomotricità. Infine insegneremo ai bambini a diventare dei piccoli educatori utilizzando la comunicazione non verbale per far compiere al cane alcune azioni».

Dell’equipe di lavoro fanno parte anche l’educatrice e coadiutore del cane Elena La Marca e Paola Daffunchio, responsabile del Centro Cinofilo Il Biancospino.

In breve

Milan, campione d’Inverno con sconfitta: la banda del Gasp rovina la festa a metà ai rossoneri

C'è una notizia buona ed una cattiva. Quella buona è che il Milan è ufficialmente campione d'inverno. Quella cattiva...

Potrebbe interessarti