27.1 C
Milano
17. 09. 2021 18:02

#Milanochelegge, un libro sotto l’ombrellone

Il classico appuntamento con il mondo della lettura

Più letti

James Ellroy, Panico, Einaudi (350 pagine, 19,50 euro)

James Ellory, già autore di American Tabloid e L.A. Confidential, torna in libreria dopo circa sette anni con questo nuovo romanzo, con lo stile caustico che da sempre contraddistingue lo scrittore americano. Ancora una volta ci racconta una storia brutale: Freddy era un poliziotto, ma ha ucciso un uomo e oggi, radiato dalla polizia, fa l’investigatore privato. I ricatti e i papponi sono la sua specialità, e stavolta dovrà risolvere l’omicidio dell’unica donna che abbia mai amato.

Michela Murgia, Stai zitta, Einaudi (128 pagine, 13 euro)

I modi in cui il patriarcato perpetra la mortificazione della donna sono moltissimi e uno a cui non si dà (ancora) il giusto peso è il linguaggio. Attraverso il linguaggio, infatti, il genere femminile (e non solo) sparisce dai luoghi pubblici, dalle professioni, spesso anche dalla vita quotidiana: succede sistematicamente quando qualcuno si rivolge alle donne chiamandole “signorine” anziché “dottoresse”, o quando vi dicono di prendersela troppo, che devono scopare di più perché si è troppo acide, quando chiedono se si è “in quei giorni” e suggeriscono di farsi una bella risata, un bel sorriso e stare zitte.

Shirley Jackson, L’incubo di Hill House, Adelphi (233 pagine, 12 euro)

Ebbene sì, uno dei capisaldi del genere horror gotico è stato scritto da una donna e Adelphi sta facendo del proprio meglio per recuperarne la produzione. Hill House è la più maledetta tra le dimore ed è anche per questo che il professor Montague ha deciso di renderla oggetto dei propri studi. Per far ciò ingaggia Eleanor Vance, già in preda a una vita di tormenti e infelicità, per un “soggiorno sperimentale”. Il libro, già stato riadattato a film più volte, diventerà presto anche una serie TV Netflix con la regia di Mike Flanagan.

David Quammen, Spillover. L’evoluzione delle pandemie, Adelphi (608 pagine, 14 euro)

Uno spillover è, nel gergo tecnico, il salto di specie che i virus che oggi colpiscono gli animali sono in grado di fare, esattamente come è avvenuto nel caso del COVID-19. In questo suo reportage frutto di sei anni di lavoro al seguito di scienziati in diverse parti del mondo, David Quammen ha raccontato in quest’opera, con uno stile narrativo avventuroso e intrigante degno del miglior noir, i meccanismi delle malattie, le sue peculiarità e la corsa della scienza verso la comprensione dei suoi meccanismi, in modo da poter studiare una cura e scongiurando per tempo lo sviluppo di una pandemia.

Hugo Pratt, Trilogia delle Religioni, Rizzoli Lizard (224 pagine, 22 euro)

Originariamente apparse sulla mitica collana “Un uomo un’avventura”, queste tre storie scritte e disegnate da Hugo Pratt sono qui riunite nuovamente in quella che l’autore stesso definì la “trilogia delle religioni”: tre storie ambientate in diversi posti del mondo, lontani e apparentemente senza alcun nesso tra loro. Il Canada, il Brasile e il deserto della Somalia, la cartomanzia, la fede cieca che porta una recente conversione e la stregoneria tribale: tre uomini sopraffatti dalla potenza di certi riti che si ritroveranno e mettere in discussione tutta la propria vita.

Altre/Storie, condotto da Mario Calabresi (prodotto da Chora Media)

Questa serie di podcast prende il nome dalla newsletter che Mario Calabresi ha fondato circa un anno fa, con l’intento di raccontare, attraverso un mezzo più “slow”, le “altre storie” che, secondo l’ex-direttore de La Stampa e La Repubblica, meritano la stessa attenzione delle storie ufficiali. La versione podcast di Altre/Storie è dedicata a interviste e racconti, alcune un po’ fuori dagli schemi, altre invece di pura attualità, altre ancora raccontate per far sì che la memoria del passato ci aiuti a individuare una strada verso il futuro. Il podcast è ascoltabile gratuitamente su Spotify, Spreaker, Apple Podcast, Google Podcast.

In breve

Green Pass, Pregliasco: «Meglio l’obbligo vaccinale»

Mentre il green pass è stato esteso anche ai lavoratori del privato, c'è chi chiede misure più severe da...