15.6 C
Milano
11. 05. 2021 06:58

Ecco la futura metrotranvia “olimpica” di Milano: da Repetti (M4) a Rogoredo (M3)

Più letti

Non sarà una metropolitana, ma una metrotranvia nuova di zecca. E’ la futura linea 13 che sarà pronta per le Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026. Si tratta di un’opera essenziali in vista della manifestazione visto che dovrà servire gli spettatori al nuovo palazzetto del ghiaccio. I due capilinea saranno la fermata della M4 Repetti, nel quartiere Forlanini, e la stazione M3 di Rogoredo, con conseguente connessione con le linee.

Fermate. Il tracciato sarà lungo 4,7 chilometri e sarà suddiviso in diciassette fermate, 9 delle quali già presenti e in condivisione con le linea di superficie 27: «La metrotranvia collegherà l’Alta Velocità ferroviaria, le ferrovie regionali e suburbane e la M3 con Santa Giulia, il palazzetto previsto per le Olimpiadi e, attraverso gli attuali binari del 27, via Mecenate, Ovidio, Marco Bruto, Repetti, quindi il quartiere Forlanini e la relativa stazione M4 e da qui anche Linate – ha spiegato l’assessore alla Mobilità, Marco Granelli -. Il capolinea sud sarà in corrispondenza della stazione M3 di Rogoredo, davanti a Sky. Partendo invece da via Repetti, il nuovo tram passerà per via Marco Bruto, via Mecenate, viale Ungheria, via Monluè per poi arrivare al quartiere Santa Giulia e, appunto a Rogoredo».

Numero. La “metrotranvia olimpica” prenderà il numero 13 che era lo stesso al quale erano abbinati alcuni dei quartieri attraversati dalla nuova linea quando Milano era suddivisa in venti zone anziché gli attuali nove Municipi. I tram utilizzati saranno quelli bidirezionali acquistati recentemente dal Comune.

In breve

A Milano la primavera continua a nascondersi: prevista una settimana di maltempo

La primavera a Milano continua a nascondersi. Si prospetta una settimana di piogge intense e temperature in picchiata. Insomma...