23.9 C
Milano
29. 06. 2022 11:31

Milano, si celebra la giornata della disabilità. Ma in tema di diritti c’è molto da fare in via Saint Bon

Ecco le iniziative per la giornata della disabilità a Milano. In tema di diritti però ci sono ancora tanti nodi da sciogliere, come ad esempio i problemi legati alla ciclabile di via Saint Bon

Più letti

Rappresentano il 15% della popolazione mondiale, sono circa un miliardo e devono affrontare nel corso della loro vita discriminazioni e ostacoli che ne limitano la piena partecipazione alla vita sociale: sono le persone con disabilità. Per loro l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha proclamato nel 1981 la Giornata della disabilità, che viene celebrata ogni anno il 3 dicembre, allo scopo di promuoverne i diritti e il benessere.

Giornata della disabilità, a che punto siamo a Milano?

Per la giornata della disabilità la Città Metropolitana di Milano, Federazione Disability Management e Abilitando Onlus celebrano il 15° anniversario della Convenzione per i diritti delle persone con disabilità, approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU il 13 dicembre 2006 con un convegno a Palazzo Isimbardi dal titolo “Per una città accessibile, inclusiva e sostenibile”.

Lo scopo è quello di affrontare il tema dello strumento principe individuato dalla Convenzione per garantire piena inclusione alle persone con disabilità: gli accomodamenti ragionevoli. Sul tema il testo della Convenzione recita così: «Le modifiche e gli adattamenti necessari ed appropriati adottati, ove ve ne sia necessità, per garantire alle persone con disabilità il godimento e l’esercizio, su base di uguaglianza con gli altri, di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali”.

Un piccolo neo per Milano. In tema di disabilità c’è ancora molto da fare in via Saint Bon

La situzione della ciclabile di via Saint Bon stona con la giornata della disabilità. Moltissimi cittadini si sono rivolti ad AILA (Associazione Italiana Lotta Abusi) Onlus dopo la realizzazione della nuova pista che dall’inverno scorso sta creando notevoli problemi a causa del restringimento della carreggiata, eliminando 70 posti auto, compresi i parcheggi destinati ai disabili, che ora vengono scaricati in mezzo alla strada perché gli accompagnatori non sanno dove sostare.

giornata della disabilita via saint bon

I problemi che stridono con la giornata della disabilità non finiscono qui. Basta guardare il percorso per i non vedenti, con barriere architettoniche non segnalate e parcheggi adiacenti alla ciclabile che interrompono il percorso. Centinaia le firme raccolte dai residenti, cinque esposti in Procura e due in Prefettura ai quali gli uffici competenti del Comune di Milano non hanno dato risposta.

Per questo motivo AILA si è rivolta al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai Ministeri dell’Interno e delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, con la richiesta di sensibilizzare il Comune di Milano sui disagi presenti, in particolare a danno dei cittadini con disabilità.

Il 18 novembre scorso è stata quindi inviata dalla Prefettura di Milano l’ennesima richiesta alla Città Metropolitana, in cui si comunica che lo stesso Ministero dell’Interno ha richiesto chiarimenti circa la situazione denunciata da AILA. «Il Comune ha l’obbligo di rispondere – precisa la presidente di AILA Ada Orsatti – specie trattandosi di una situazione che sta creando disagi a molti suoi cittadini, in particolare i più fragili. Trovo estremamente grave il silenzio da parte degli uffici comunali per una problematica che prosegue da nove mesi».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...