30.9 C
Milano
15. 08. 2022 18:15

Sala: «Ci siamo riscoperti un popolo capace di rispetto e sacrifici»

Il sindaco Sala legge dalle guglie del Duomo una lettera ai milanesi: una riflessione prima dell'inizio della "nuova" normalità

Più letti

Nel consueto appuntamento con il format “Buongiorno Milano” il sindaco Sala ha rivolto una lettera ai milanesi direttamente dalle guglie del Duomo.

Speranza nel futuro. «Siamo all’ultimo giorno – inizia la lettura Sala – prima del ritorno ad una nuova normalità. Voglio ricordare chi non c’è più e ringraziare tutti i medici e gli infermieri per il loro lavoro senza sosta».

È una gratitudine che non coinvolge solo gli eroi in corsia, ma tutti i cittadini milanesi che in questi difficili mesi hanno riscoperto il senso della parola “comunità”. «Ringrazio tutti coloro che hanno fatto di tutto per mantenere viva la nostra città – aggiunge il primo cittadino -. Ringrazio i visibili e i meno visibili».

La città si stringe intorno al suo simbolo e da qui proverà a ripartire. «Il Duomo rappresenta Milano – spiega Sala -, ma soprattutto i milanesi vecchi e nuovi. Quelli stanchi ed audaci con la voglia di ricominciare il futuro partendo da queste guglie. Ci siamo riscoperti un popolo capace di rispetto e sacrifici: ora c’è una nuova strada da percorrere».

Il sindaco si augura che un aiuto per il futuro prossimo arrivi anche da “lassù”. «Mi rivolgo alla Madonnina – conclude Sala rivolgendosi al simbolo della città -. Stiamo cercando di riaccendere la città: non farci mancare il tuo sguardo».

 

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...