33.2 C
Milano
02. 07. 2022 16:07

Forestami, un progetto di facciata per l’assessora Grandi: ora che ne pensa?

Prima di diventare assessora all'Ambiente Elena Grandi aveva criticata a più riprese il progetto Forestami: con la salita a Palazzo Marino avrà cambiato idea?

Più letti

«E che non ci si venga a parlare di quel demagogico, e costosissimo, progetto di facciata che è Forestami». E ancora: «Spiace constatare ancora una volta che la nostra città a parole va in una direzione e con i fatti nella direzione opposta». Di cosa stiamo parlando? Di un post al veleno pubblicato nel maggio 2020 dall’attuale assessora al Verde, Elena Grandi, in risposta all’abbattimento «senza motivo» di tre alberi «perfettamente sani» in via Legnano.

Forestami: cosa pensa oggi l’assessore Grandi?

All’epoca era assessora al Verde del Municipio 1. In questi due anni sono cambiate tante cose: tra queste, il rafforzamento dell’asse tra Verdi e il sindaco della città, Giuseppe Sala. Ma quelle parole restano scritte e allora conviene porsi qualche domanda: l’assessora Grandi ha cambiato idea? Forestami è un progetto valido che merita il sostegno che lei stessa adesso sta garantendo o invece è rimasta dello stesso avviso e, in quanto voce istituzionale di più alto rango, si limita a svolgere al meglio il ruolo del quale è stata investita?

Elena Grandi  Forestami
Elena Grandi –

Forestami, per chi non ricordasse, è un progetto ideato da Città Metropolitana di Milano, Comune, Regione Lombardia, Parco Nord, Parco Agricolo Sud, Ersaf e Fondazione di Comunità e che si pone l’obiettivo di piantare, entro il 2030, tre milioni di alberi in città e provincia. A oggi, come si legge dal sito del progetto, siamo a quota 284.817. Tornando al punto, nel post l’assessora scriveva anche che «l’indice di letalità dei nostri nuovi alberi supera il 50%». Stime di difficile verifica, di cui però – evidentemente – Grandi era a conoscenza.

L’affidamento previsto a MM per la gestione del verde, accentrando i poteri in questo momento affidati all’appaltatore Miami, certificano che qualcosa in questo ambito non sta(va) funzionando al meglio. Non ci resta spazio che per un augurio: che Forestami trovi la pace, e il successo, che i cittadini di Milano meritano.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...