3.7 C
Milano
21. 01. 2022 00:46

Vaccini in Lombardia, caccia ai 200.000 ancora senza vaccino

Le statistiche dei vaccini in Lombardia dicono che oltre il 95% di chi ha più di 50 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino: all'appello però mancano ancora 200mila persone

Più letti

Nuove regole in vigore su Green Pass e vaccini in Lombardia. Alcune sono già in vigore da prima della fine del 2021, come la mascherina obbligatoria all’aperto all’FFP2 sui mezzi di trasporto e il divieto di feste fino al 31 gennaio. Le novità sono partite con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto con l’obbligo vaccinale per gli over 50.

Vaccini in Lombardia, come funziona

Fino al 31 marzo è necessario il green pass rafforzato per salire sui mezzi pubblici, ma anche per entrare in alberghi, sagre e fiere, impianti di risalita, palestre, piscine e centri benessere (anche all’aperto), così come per partecipare a matrimoni e comunioni, e godere dei servizi di ristorazione (compreso il caffè al bancone del bar).

vaccini in lombardia

Dal 20 gennaio, poi, scatterà l’obbligo di green pass base (valido anche con tampone negativo) per i clienti di parrucchieri, barbieri e centri estetici, mentre dal 1° febbraio i lavoratori pubblici e privati over 50 dovranno fare almeno la prima dose del vaccino, pena la multa. L’ultimo step, infatti, riguarda il 15 febbraio 2022, quando sarà obbligatorio il green pass rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro fino al 15 giugno.

Vaccini in Lombardia, le sanzioni

Dal 1° febbraio per gli over 50 che non si sottoporranno ai vaccini in Lombardia scattano le sanzioni amministrative di 100 euro . La multa sarà “una tantum”, dunque una volta soltanto, e sarà irrogata dall’Agenzia delle entrate, attraverso l’incrocio dei dati della popolazione residente con quelli risultanti nelle anagrafi vaccinali regionali o provinciali e, forse, anche attraverso i medici di base.

Dal 10 gennaio, i cittadini che non esibiscono il green pass base o rafforzato nei negozi e sui mezzi pubblici o nei ristoranti rischiano una multa che va dai 400 ai 1.000 euro. Stessa sanzione per i negozianti che non lo richiedono ai clienti.

Le statistiche dei vaccini in Lombardia dicono che oltre il 95% di chi ha più di 50 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 93,4% della popolazione di quella fascia d’età – che secondo l’Istat sul territorio lombardo conta 4.531.914 persone – ha concluso il ciclo primario, mentre 2.856.605 hanno già ricevuto la dose booster. A conti fatti, sono circa 200.000 gli over 50 lombardi che ancora sono senza copertura vaccinale.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...