24 C
Milano
24. 07. 2024 05:08

Galleria Vittorio Emanuele, paura per il crollo di alcuni calcinacci: area transennata

Ci sono purtroppo dei precedenti simili, l'ultimo risalente all'ottobre 2021

Più letti

Paura venerdì mattina in Galleria Vittorio Emanuele, dove miracolosamente nessuno si è fatto male nonostante la caduta di alcuni calcinacci che si sono staccati da una delle volte (in particolare quella davanti a Camparino) e sono crollati al suolo. Da chiarire ancora i motivi che hanno portato all’incidente.

Galleria Vittorio Emanuele, i calcinacci

L’episodio è avvenuto alle 7.30, come riferito dai vigili del fuoco del comando provinciale di Milano. Un orario in cui i negozi non sono ancora aperti ma c’è già molta gente di passaggio, per andare al lavoro negli uffici della zona. Miracolosamente i pezzi di struttura crollati non hanno colpito nessuno dei passanti, con i più vicini che se la sono cavata con un grosso spavento.

Galleria, anche Telecom saluta
Galleria, anche Telecom saluta

Galleria Vittorio Emanuele, la polizia

La polizia locale è intervenuta immediatamente sul posto e l’area è stata transennata. Poi i pompieri hanno verificato la pericolosità di eventuali problemi strutturali. Ci sono purtroppo dei precedenti simili, l’ultimo risalente all’ottobre 2021. Anche in quella circostanza, fortunatamente, non si erano registrati feriti.

Galleria Vittorio Emanuele, nuovo negozio

La maison Chanel si è aggiudicata per un canone annuo di 2 milioni e 350mila euro la concessione di un negozio da 188 metri quadri in Galleria Vittorio Emanuele II. L’annuncio è stato dato direttamente da Palazzo Marino, spiegando che lo spazio, ora ad insegna Tod’s, è stato oggetto di un’asta ad incanto che si è svolta oggi nella sede comunale di via Larga.

Chanel, con la sua offerta finale, ha più che quadruplicato il valore di 545mila euro posto a base d’asta. Sei i marchi del lusso che hanno partecipato al bando, pubblicato da Palazzo Marino a luglio e chiuso a settembre, e che si sono contesi, con 31 rilanci non inferiori ai 50mila euro, lo spazio su tre piani (terra, interrato e ammezzato) con ingresso, doppia vetrina e affaccio in Galleria. Il nuovo negozio aprirà nella porzione maggiore dei locali attualmente occupati dal marchio di Diego Della Valle, in scadenza di contratto.

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...