3.7 C
Milano
21. 01. 2022 00:34

Milano, fermato un uomo che vagava con una Katana e un cappello da cowboy

Gli agenti hanno fermato un uomo che vagabondava con una katana tra le mani ed un cappello da cowboy: il racconto

Più letti

La vista di un uomo vagabondare con in mano una katana ed un cappello da cowboy ha destato non poca preoccupazione ai residenti di via Desenzano nel Municipio 7. La mente è corsa immediatamente al “killer col piccone”, Adam Kabobo, che nel 2013 uccise “guidato da alcune voci” tre persone a caso per le strade di Milano. Per fortuna in questo caso la situazione si è conclusa solo con un grande spavento.

L’uomo con la katana era già stato segnalato

L’uomo è stato fermato per strada dagli agenti con ancora in mano la sua katana, la tradizionale spada giapponese utilizzata dai samurai. Si tratta di un cinquantenne che era già stato segnalato alle forze dell’ordine per comportamenti analoghi.

Gli agenti dopo averlo fermato hanno perquisito il suo appartamento, non senza rimostrante da parte dell’uomo. All’interno sono state rinvenute altre armi come un gladio romano ed una fionda. Tuttavia, durante la perquisizione è emerso il disagio psichico del cinquantenne, il quale è già seguito dalle autorità sanitarie. Gli uomini in divisa lo hanno convinto a recarsi in pronto soccorso per verificare il suo stato di salute e l’efficacia della terapia a cui è sottoposto.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...