22.9 C
Milano
28. 06. 2022 04:56

Vaccini, Fontana: «Obbligo? Meglio convincere la gente»

Il pensiero del governatore Fontana sulle ultime dichiarazioni del premier Draghi

Più letti

Le dichiarazioni del premier Mario Draghi sulla possibilità d’introdurre l’obbligo vaccinale hanno sollevato un coro di polemiche. Tra le parti politiche più avverse a tale scenario c’è indubbiamente la Lega. La posizione del presidente Attilio Fontana sul tema è certamente più pacata rispetto a quella degli esponenti del suo partito.

Fontana: «Il convincimento aumenta la predisposizione»

«Più che un obbligo vaccinale è meglio che la gente si convinca, ma se ancora in molti continueranno ad opporsi, sarà il governo a decidere», ha detto il presidente Lombardo a margine della conferenza stampa sulla realizzazione della Pedemontana Lombarda.

Fontana indubbiamente preferimento preferirebbe una strategia di persuasione piuttosto che l’obbligo vaccinale. Nonostante ciò, ribadisce l’importanza degli effetti dei vaccino soprattutto in Lombardia, una delle regioni più virtuose in materia di somministrazioni.

«È chiaro che il convincimento comporta una maggiore predisposizione, una maggiore serenità nell’affrontare l’operazione – ha aggiunto il governatore lombardo -. La storia ci dice che le grandi malattie sociali sono state abbattute grazie alle vaccinazioni. I numeri oggi ci dicono che da quando abbiamo vaccinato, sono crollati i numeri più gravi, che sono quelli dei decessi e dei ricoveri nelle terapie intensive e negli ospedali, quindi faccio fatica a capire la logica di chi si oppone. I fatti stanno dimostrando che anche se il vaccino è stato fatto in poco tempo, funziona, quindi non ci sono motivazioni per sostenere il contrari».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...