4.1 C
Milano
09. 12. 2022 00:33

La cultura rom insegnata nelle scuole di Milano

Il nuovo progetto della Giunta Sala che fa discutere 

Più letti

Insegnare la cultura rom nelle scuole di Milano. Per ora si tratta solo di una proposta, di un progetto inserito nell’ampio programma di inclusione delle comunità rom e sinti che è stato finanziato con quasi tre milioni di euro. Un quadro nel quale si inseriranno moltissimi docenti, per i quali sarà prevista la formazione adeguata per insegnare ai ragazzi a essere «contro gli stereotipi». 

La cultura rom insegnata nelle scuole di Milano  

Per ora, come detto, si tratta solo di un progetto portato avanti dall’attuale giunta comunale guidata dal Sindaco Beppe Sala. C’è da chiedersi cosa ne pensino i genitori dei ragazzi, che vedranno i loro figli privati di ore di lezione del normale programma didattico, già di suo molto ricco, per destinare le stesse allo studio della cultura dei rom e dei sinti. A quanto è dato sapere, queste ore di lezione sarebbero inserite nei programmi di studio dei bambini delle elementari e delle medie.

Rom, foto Unipd
Rom, foto Unipd

I soldi per inserire nel piano didattico lo studio della cultura rom e sinti 

La notizia, rilanciata dal quotidiano Libero, affonda le sue radici nella delibera varata in passato come uno dei primi atti del Sala-bis: un provvedimento da 2 milioni e 850mila euro stanziati nel 2021 e destinati alla «coprogettazione e realizzazione di percorsi di accoglienza e inclusione nella legalità nel periodo tra gennaio 2022 e dicembre 2023». Un progetto molto ampio, che avrebbe dovuto prevedere anche l’aiuto, per i rom e i sinti, nel trovare lavoro e alloggio, tramite avvisi pubblici, oltre ad un percorso di educazione. Il Comune di Milano , intanto, qualche settimana fa ha nominato una manager per l’accoglienza dei nomadi. Si tratta di Chiara Maria Bornino, project administrator e coordinatrice amministrativa per la messa a punto della gestione del servizio di accoglienza rivolto a famiglie in condizioni di fragilità, prevalentemente rom e sinti. Dallo scorso 21 agosto alla fine del 2023 guadagnerà 40mila euro. 

cascina ri-nascita

Nuovi posti di lavoro in arrivo 

Per ovviare a questa necessità sono in arrivo nuovi posti di lavoro. Si cercano infatti figure professionali «munite di titolo di studio riconosciuto, adeguato e corrispondente», con «esperienza nell’ambito della formazione, informazione e sensibilizzazione sui temi delle discriminazioni etniche». Palazzo Marino un milione di euro per gestire i percorsi di integrazione.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...