23.9 C
Milano
07. 05. 2021 17:57

Inter, le nazionali fanno pressioni sull’Ats di Milano. Galli: «I giocatori non si devono muovere»

Le nazionali chiedono di liberare i giocatori dell'Inter in vista dei prossimi match internazionali

Più letti

Il focolaio scoppiato in casa Inter ha determinato il rinvio del match di campionato contro il Sassuolo. Tuttavia, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, le varie federazioni stanno facendo pressioni sull’Ats affinché, nel caso non ci siano più positivi, i giocatori possano raggiungere le rispettive nazionali in vista dei match internazionali che si disputeranno la prossima settimana.

Reazioni. Il prof. Massimo Galli, direttore del Reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Sacco, è in disaccorodo con tale eventualità. «Pensare che qualcuno possa muoversi in giro per il mondo dopo aver avuto contatti stretti con persone positive, beh mi sembra un’assoluta follia – ha dichiarato il virologo -. Se l’Ats ha detto no, significa che non devono muoversi. Non si può derogare dalle regole sanitarie. Per me non stanno in piedi le rimostranze delle federazioni. I giocatori potranno essere liberi di circolare soltanto due settimane dopo l’ultimo contatto avuto con chi è risultato positivo, quindi non prima della prossima settimana».

In breve

Milano, predicatrice senza mascherina in metro. Il personale Atm: «Non possiamo far nulla. Ha pagato il biglietto»

Sulla metro di Milano è stata avvistata più volte nell'ultimo periodo una donna anziana di origini asiatiche intenta a...