26.8 C
Milano
13. 07. 2024 13:23

Comprare casa a Milano costa troppo? Ecco dove conviene andare a 30 minuti dal centro

La top ten dei Comuni fuori da Milano stilata dagli esperti di Immobiliare.it, tra conferme e sorprese

Più letti

Affittare o comprare casa a Milano, si sa, è tutt’altro che facile. I prezzi sono alle stelle e le offerte non sono poi spesso così appetibili. Il capoluogo lombardo infatti sta diventando sempre più proibitivo. Dunque sono sempre di più le persone e le famiglie che decidono di rinunciare ad abitare all’interno della città e spostarsi verso Comuni non troppo lontani e comunque facilmente raggiungibili anche con i mezzi pubblici.

Comprare casa a Milano: dove conviene?

A fare un’analisi dettagliata di dove conviene comprare casa a Milano – o meglio, a pochi passi da Milano – sono gli esperti di Immobiliare.it Insights, business unit specializzata in analisi di mercato dell’azienda. Essi hanno infatti individuato 10 Comuni a mezz’ora di distanza dal centro città, dove è più facile acquistare, ad esempio, un trilocale per una famiglia del ceto medio.

In cima al podio c’è Abbiategrasso, Comune a sud ovest di Milano, dove non solo i prezzi sono più attraenti, ma c’è anche un’ampia disponibilità di trilocali a disposizione, che qui costano all’incirca 150.000 euro. 300.000 in meno del capoluogo lombardo. In seconda posizione c’è invece Lodi, dove una casa per una famiglia media si aggira attorno ad un prezzo di 160.000 euro. Medaglia di bronzo per Pioltello, dove si toccano circa i 180.000 euro.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

case a milano Affitti brevi a Milano , Comprare casa a Milano

Comprare casa a Milano: la top ten

Immobiliare.it ha stilato una classifica di 10 Comuni, la quale dimostra, ancora una volta, che comprare casa a Milano è tutt’altro che economico e quindi si può pensare all’hinterland (e non solo). Sempre rimanendo sotto i 200.000 euro per un trilocale, in quarta posizione troviamo Saronno. In quinta Cinisello Balsamo. Entrambi sono a nord del capoluogo lombardo.

In sesta posizione c’è Rho. A seguire alcuni comuni di Monza Brianza come Lissone e Seregno. Salendo oltre la soglia dei 200.000 euro c’è Cologno Monzese, seguito da Cesano Maderno, che si classifica dunque in decima posizione.

Il mercato rimane variabile. Le città sopra elencate presentano una distanza variabile dal capoluogo lombardo ma, in ogni caso, sono raggiungibili dal centro di Milano in circa 30-40 minuti di treno.

Le considerazioni finali sul comprare casa a Milano

Carlo Giordano, Board Member di Immobiliare.it tira questo punto le somme: «In questi ultimi anni l’attrattività di Milano come città delle opportunità (lavorative) è aumentata, ma allo stesso tempo è profondamente cambiata l’accessibilità», afferma. «Si sono infatti sommati due fattori avversi a chi vuol comprare casa nel capoluogo: significativa crescita del prezzo degli immobili e cambio di scala nel tasso dei mutui».

«Questo ha portato a doversi confrontare oggi con una rata di mutuo di quasi 1.500 euro per un trilocale in un quartiere periferico quando nel 2019 per lo stesso immobile la rata era di 750 euro. Unica soluzione diventa la ricerca di una casa ad un prezzo strutturalmente inferiore, anche fuori Milano. Starà ora ai Comuni dell’hinterland dimostrare di essere competitivi sia come infrastrutture di mobilità che come qualità urbana», conclude infine.

In breve

FantaMunicipio #38: mai come quest’anno Milano da numero uno, vince il Municipio 1

In una agguerrita edizione del FantaMunicipio è il Municipio 1, quello del centro storico, guidato dal presidente Mattia Abdu...