5.1 C
Milano
28. 01. 2021 12:33

Cani folgorati a Milano, lo studente Lapo: «Denuncio il Comune»

Negli ultimi giorni numerosi cani folgorati a causa di scosse elettriche fuoriuscite dai tombini: il racconto

Più letti

Reinventarsi senza sosta: Milano cambia volto con i progetti di Reinventing Cities. Ma a che punto siamo?

Dove eravamo rimasti? La prima edizione di Reinventing Cities, bando internazionale indetto dal gruppo C40 (che riunisce circa cento tra...

Maran racconta il futuro urbano di Milano: «Una nuova modalità operativa»

I numeri sembrano incoronare Milano regina del bando Reinventing Cities. «La formula di questo bando è nata a Parigi nel...

Franceschini dice “no” al pubblico a Sanremo: Amadeus lascia il Festival?

Il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini non è assolutamente disposto a fare concessioni al Festival di Sanremo in...

«Passeggiavo con Caos. Un lagotto di otto mesi. Caos è morto, folgorato nel centro di Milano. L’ultimo non è stato un sospiro, ma un grido di dolore disperato», questo è il disperato post di Lapo Mameli, un giovane studente di 21 anni che ha visto il proprio amico quattro zampe morire folgorato passando su un tombino vicino alle colonne di San Lorenzo a Milano.

Allarme Lombardia. In Regione sono già stati 5 i casi di cani folgorati che si sono verificati dalla provincia di Milano, fino a quella di Lodi e Como, dopo le abbondanti nevicate degli scorsi giorni, ed hanno messo a nudo la carenza di manutenzione della rete elettrica che corre sotto i piedi dei cittadini.

cani folgorati lombardia

«Con mio padre abbiamo deciso di rivolgerci a un avvocato per far valere i nostri diritti, è stato un fatto grave e potenzialmente pericoloso anche per l’incolumità delle persone», ha raccontato Lapo al Corriere la propria volontà di denunciare il Comune.

Anche l’Asssociazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (AIDAA) ha deciso di intraprendere la via legale. «Come gia dichiarato nei prossimi giorni provvederemo a denunciare i sindaci delle cittadine coinvolte in questo fenomeno e stiamo entrando in contatto con i proprietari dei cani folgorati per coordinare gli interventi. Per questo- ha scritto l’associazione animalista – chiediamo a chiunque sia conoscenza di ulteriori casi di cani o altri animali rimasti folgorati in questi giorni a causa della mancata manutenzione dei tombini di mettersi in contatto con noi appena possibile in modo da avere un quadro dell’ampiezza del fenomeno e per decidere il da farsi caso per caso».

In breve

Dopo la pandemia, è il momento della “sindemia”: di che cosa si tratta?

Durante il congresso nazionale della Società Italiana di NeuroPsicoFarmacologia, a cui era presente anche il professor Massimo Galli, si...

Potrebbe interessarti