15.8 C
Milano
06. 05. 2021 12:20

Maggio in zona gialla, giugno di riaperture? Le ipotesi

Più letti

Fatti salvi i richiami alla prudenza e l’occhio sempre puntato sull’andamento dell’epidemia e sulla pressione ospedaliera, il Governo avvia il dialogo con le Regioni per le riaperture delle attività penalizzate ancora dalle restrizioni anti-Covid. La conferma arriva sia dalle Regioni, che stanno lavorando ad un documento da sottoporre al Governo, sia dallo stesso Esecutivo che ha incaricato il Comitato tecnico scientifico di predisporre dei protocolli.

Tempi. Ad oggi non vi è alcuna certezza sui tempi e sulle date della ripartenza. Quel che è certo è che tutto avverrà gradualmente, con la scontata proroga dello stato d’emergenza per altri due mesi, fino al 30 giugno. Maggio, ad ogni modo, dovrebbe già portare sensibili cambiamenti rispetto alla situazione attuale: «Sarà il mese delle riaperture di tutte le attività economiche», ha confermato anche la sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento Deborah Bergamini a una delegazione di ristoratori. E proprio i ristoranti e i bar potrebbero vedere una prima luce con il ritorno della zona gialla in gran parte d’Italia proprio a partire dal prossimo mese. «Credo che sia sicuramente lecito aspettarsi delle riaperture per maggio ma verificheremo i dati giorno per giorno come è giusto», ha specificato il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Le ipotesi. La zona gialla, finché è stata prevista, riporterebbe il servizio al tavolo a pranzo nei ristoranti e l’apertura dei bar e bistrot fino alle 18.00. Le Regioni, tuttavia, premeranno per la riapertura serale, privilegiando gli spazi all’aperto e spostando l’inizio del coprifuoco dalle 22.00 a mezzanotte: ipotesi più probabile forse a partire dal mese di giugno. Anche sugli spostamenti tra Regioni si attende una data o comunque una linea che potrà determinare o meno il via libera. Circola l’ipotesi di una prima riapertura dal 15 maggio, ma la sensazione è che sia una voce tutta da verificare sulla base dei dati epidemiologici e sulla campagna vaccinale in corso.

In breve

Milano, voglia di prima casa: il Recovery spinge i mutui

Non c’è ancora l’effetto “rimbalzo” dopo le dichiarazioni di Mario Draghi relative alle misure a sostegno dei giovani che...