26.1 C
Milano
14. 07. 2020 17:54

Piazza Fontana, già illeggibili le targhe in ricordo delle vittime della strage

Le formelle riportanti i nomi delle vittime della strage di piazza Fontana sono diventate illeggibili dopo appena sei mesi dall'installazione

Più letti

Le tracce della “talpa” della M4: crepe nel palazzo sul parco Solari

Gli appartamenti del civico 15 di viale Coni Zugna, affacciato sul parco Solari, sono rimasti "vittime" della talpa che...

Sala ancora sullo smartworking: «Che cosa fanno i commercianti se la città è vuota?»

Il sindaco Sala torna  a riaccendere il dibattito sullo smart working rilasciando un'intervista a Sky Tg 24. Le dichiarazioni. «È evidente...

Stazione Centrale, un giovane africano viene bloccato a terra dalla Polizia. Il video

Il gruppo delle "Sardine" ha pubblicato sul proprio canale Instagram un video in cui un giovane ragazzo di colore...

C’erano voluti 50 anni per installare in Piazza Fontana le formelle con i nomi delle vittime dell’attentato terroristico alla Banca Nazionale dell’Agricoltura. Dopo sei mesi, però quei nomi hanno iniziato a scomparire tra lo sporco e le scarpe dei passanti, diventando semplici pietre d’inciampo. Un beffardo scherzo del destino: quei nomi condannati nuovamente all’oblio dopo tanti anni e tanta fatica per ristabilire una dignità alla loro memoria.

Interventi. Nella giornata di ieri i tecnici di Palazzo Marino hanno effettuato un primo sopralluogo. Le cause della cancellazione sono riconducibili alla sporcizia e all’inquinamento: fuliggine e polvere si sono annidate nelle incisioni rendendo le scritte illeggibili.

Oltre ai nomi è anche presente una targa al centro della piazza voluta fortemente dall’associazione dei parenti delle vittime. Inaugurata l’anno scorso in presenza del Presidente Mattarella, in occasione della celebrazione dei 50 anni dalla strage, la targa commemorativa punta il dito contro i responsabili mai condannati, «il gruppo terroristico di estrema destra Ordine Nuovo».

Nei prossimi giorni i tecnici effettueranno un nuovo sopralluogo per decidere quali interventi intraprendere per evitare nuove spiacevoli situazioni.

In breve

Le tracce della “talpa” della M4: crepe nel palazzo sul parco Solari

Gli appartamenti del civico 15 di viale Coni Zugna, affacciato sul parco Solari, sono rimasti "vittime" della talpa che...

Sala ancora sullo smartworking: «Che cosa fanno i commercianti se la città è vuota?»

Il sindaco Sala torna  a riaccendere il dibattito sullo smart working rilasciando un'intervista a Sky Tg 24. Le dichiarazioni. «È evidente che una parte della città...

Stazione Centrale, un giovane africano viene bloccato a terra dalla Polizia. Il video

Il gruppo delle "Sardine" ha pubblicato sul proprio canale Instagram un video in cui un giovane ragazzo di colore viene inseguito dalla polizia in...

Zangrillo contro gli allarmismi: «È un mese che in Lombardia non si muore più di Covid»

Il dottor Alberto Zangrillo, primario del San Raffaele di Milano ha lasciato nuove dichiarazioni in merito alla situazione all'interno degli ospedali. Come consueto, non...

Attenzione ai contagi di ritorno. Fontana: «Non possiamo permetterci un nuovo lockdown»

Il presidente della Regione Attilio Fontana traccia un quadro generale sull'andamento epidemiologico in Lombardia. Nell'intervista rilasciata al "Sole 24 ore" pone l'accento sulla necessità...

Potrebbe interessarti