26.4 C
Milano
14. 06. 2021 11:54

Sala ricorda Jannacci: «La vita è straordinaria anche quando inerme ed indifesa»

Il messaggio social del sindaco Sala è dedicato quest'oggi alla memoria di Enzo Jannacci e al centro di assistenza ai bisognosi "Casa Jannacci"

Più letti

L’appuntamento con il format “Buongiorno Milano” va oggi in scena da Casa Jannacci, lo spazio in memoria del cantautore milanese, dedicato all’accoglienza e alle cure mediche dei più bisognosi.

Il ricordo. Il sindaco Sala esordisce ricordando la figura di Enzo Jannacci nell’anniversario della sua nascita. «Il 3 giugno 1935 nasceva Enzo Jannacci – racconta il primo cittadino – . È stato un grande milanese ed un simbolo per quelli della mia generazione».

La figura di Jannacci era poliedrica: oltre alla musica fu anche scrittore e medico. Proprio da quest’ultima sua passione prende origine “Casa Jannacci”. «Il cantautore diceva che “la vita è attraente non solo quando è straordinaria, ma anche quando è inerme e indifesa” – ricorda ancora Sala -. Ed era proprio in questi momenti che si rifugiava nella medicina».

Durante la pandemia. Casa Jannacci prima della pandemia ospitava 486 ospiti. Con lo scoppio dell’epidemia è stata necessaria una distribuzione in altre sedi. «Durante il lockdown – spiega Sala – sono rimaste qui solo 200 persone. Le abbiamo dovute mantenere in struttura 24 ore su 24 per la loro sicurezza. Su 486 ospiti abbiamo registrato un unico morto».

Per i risultati ottenuti ed il servizio offerto, il sindaco Sala ringrazia tutti coloro che si sono spesi in questa gara di solidarietà. «Ringrazio medici ed infermieri – conclude il messaggio il sindaco -, ma anche l’Ats, i volontari di Emergency e tutti coloro che hanno fornito aiuto a “Casa Jannacci”».

 

In breve

Scuderie De Montel, a che punto siamo con la riqualificazione?

«Sarà uno dei luoghi più sorprendenti della Milano dei prossimi anni», così l’assessore Maran aveva definito il progetto delle terme...