27.7 C
Milano
18. 05. 2022 21:04

Milano dice no alla guerra: grande manifestazione all’Arco della Pace

Anche domenica altre iniziative in sostegno del popolo ucraino

Più letti

Oggi Milano si ritroverà alle 18.00 in manifestazione all’Arco della Pace – sotto uno dei monumenti simbolo della città – per far sentire tutta la propria vicinanza all’Ucraina. Dopo le manifestazioni dei giorni scorsi, questa volta a chiamare i cittadini in piazza è stato direttamente il consiglio comunale meneghino. «La guerra è tornata a sconvolgere l’Europa in un secolo in cui credevamo non fosse più possibile né pensabile. Assistiamo quotidianamente alle immagini e alle notizie che ci arrivano dal fronte ucraino: ospedali bombardati, bambini uccisi, città rase al suolo e giovani neanche maggiorenni che si improvvisano soldati per la disperazione».

Manifestazione all’arco della pace contro la guerra in Ucraina

La forza di queste immagini è tale che ci ritroviamo sgomenti a rivivere un incubo che credevamo confinato ad altre epoche”, si legge in una nota arrivata da palazzo Marino. E ancora: «L’alto commissariato per i diritti umani fornisce dati sulle vittime tra i civili che coinvolgono anche donne e bambini. Le frammentarie notizie che ci giungono dalle città bombardate e la costante escalation del conflitto ci costringono a pensare che le stime siano destinate a crescere esponenzialmente. A questi dati terribili si aggiunge il numero enorme di profughi, intorno ai 2 milioni, già fuggiti dall’Ucraina e quello ancora più grande che, presumibilmente, espatrierà nelle prossime settimane».

manifestazione all'arco della paceDa qui la richiesta ai milanesi di esserci, anche perché nella città metropolitana di Milano vivono 20mila ucraini, che presto potrebbero accogliere i propri cari in fuga dalle bombe. «Come consiglio comunale di Milano lanciamo un appello a tutta la nostra città per stringerci insieme attorno al popolo democratico dell’Ucraina aggredito dall’invasione condotta da Vladimir Putin.

Manifestazione all’Arco della Pace, l’auspicio dei politici

Chiediamo alla cittadinanza – l’auspicio dei politici meneghini – di stringersi intorno alla popolazione ucraina materialmente e simbolicamente. Materialmente lo faremo proseguendo nell’organizzazione dell’accoglienza e attraverso il fondo del comune a cui è possibile donare somme di denaro per aiutare le persone che scappano dalla guerra. Simbolicamente lo faremo, insieme al nostro sindaco e alle forze politiche e sociali della nostra città ritrovandoci all’Arco della Pace, illuminato con i colori della bandiera ucraina».

Nel solco delle iniziative di sostegno al popolo di Kiev domenica, dalle 18.30, ci sarà la Prova Aperta per la Pace in Ucraina con la Filarmonica della Scala. Il ricavato della serata andrà a favore di UNHCR. E al Corvetto in via Oglio 21, sempre domenica sera, ci sarà una cena per sostenere le attività di Refugees Welcome Italia a favore dei cittadini ucraini. Sarà richiesta una quota di partecipazione di 40 euro a persona. Per partecipare basta scrivere a cenaperucraina@gmail.com.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...