19.4 C
Milano
26. 09. 2021 09:26

Milano, “Città Studi” cambia volto grazie ad un nuovo murales

Un nuovo meraviglioso murales ravviva Milano: le immagini

Più letti

I murales diventano sempre più protagoniti della riqualificazione urbana di Milano. In via Bassini è stata completata l’opera intitolata “Città Studi” realizzata dalla designer Serana Confalonieri con la collaborazione del collettivo artitico di Ortica Noodles.

Il nuovo murales di “Città Studi”

Il murales, oltre a riqualificare il quartiere, ha un obiettivo ben preciso: sensibilizzare verso la donazione del sangue. Tema esplicato attraverso l’accento sulla parola “Città” che è rappresentato con un goccia di sangue.

L’opera è caratterizzato proprio dal nome “Città Studi” ed ogni lettera che lo compone ha un significato particolare. Le due “T” sono ispirate ai mosaici dei palazzi della vecchia Milano ed ai fregi delle ville anni ’20, la “A” riprende l’ingresso della Facoltà di Architettura, mentre la prima “I” è un omaggio a Giò Ponti, la “C” richiama un libro aperto visto dall’alto e la “S” il bastone di Asclepio simbolo della Medicina, la “I” l’Astrofisica e la “U” la Facoltà di ingegneria, la rimanente “T” una molecola chimica.

“Il progetto parte dall’idea di poter riassumere nella scritta ‘Città Studi’ alcune delle caratteristiche e dei simboli di questo quartiere – ha dichiarato Serena Confalonieri -, dando al disegno due differenti livelli di lettura. In un primo momento prevarrà l’impatto estetico, dove si percepiranno forme ed elementi che ricordano istituzioni, architetture e protagonisti dell’area. Ad un secondo sguardo, si scoprirà che ognuno di questi elementi forma una lettera che compone il nome ‘Città Studi’”.

In breve

Giornate Europee del Patrimonio, a Milano al Cenacolo con un solo euro

Oggi e domenica tornano le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata...