17.9 C
Milano
07. 05. 2021 12:24

Milano, il Salone del Mobile pronto a diventare un “mini-salone”?

Si continua a discutere sulla possibilità di fare la rassegna a settembre: ecco le soluzioni proposte

Più letti

Mini-salone a settembre e maxi-salone ad aprile 2022. Sembra dover essere questa la nuova linea tracciata per il Salone del Mobile dopo giorni di litigi, riunioni e cda prolungati che hanno portato anche alle dimissioni del presidente della rassegna Claudio Luti.

Il nuovo evento. La manifestazione di settembre andrebbe in scena in versione light, trasformandosi in un evento diffuso che coinvolgerebbe come consueto la fiera di Rho, la Triennale (ha già dato la sua disponibilità) e altre zone di Milano. Il condizionale resta comunque d’obbligo: le decisioni sono rimandate al prossimo Cda.

salone del mobile
salone del mobile

Tuttavia i problemi restano anche senza stranieri, anche con l’indotto ridotto, anche con allestimenti meno faraonici e più sostenibili. Infatti occupare gli spazi della Fiera in versione ridotta implica una penale di milioni di euro. «Perché è vero — spiega un operatore ovviamente in forma anonima — che noi rappresentiamo la ripresa del Paese, ma non siamo una onlus».

Si teme che molti monilieri si possanto tirare indietro. Per questo motivo, Marco Acconero, segretario generale di Unione Artigiani, resta convinto che per far accettare le proposte alle grandi imprese del mobile sia necessario mettere sul piatto altre iniziative:«Condividiamo il rischio. Lo Stato garantisca uno sgravio fiscale alle aziende che investiranno nel Salone. Lavoriamo su e-commerce ed eventi virtuali anche post-evento».

Il futuro del Salone del Mobile resta ancora coperto da nubi. Non resta che attendere una schiarita nel prossimo Cda.

In breve

Milano, le Comunali si giocano anche sul tema della maternità: posizioni a confronto

La festa della mamma è l’occasione per considerare come le istituzioni stiano lavorando per agevolare le maternità. Dalle interviste...