1.8 C
Milano
01. 12. 2022 06:52

Murales in Largo Murani, prove di dialogo tra Esselunga e residenti: oggi il presidio

La richiesta all'azienda è di riprodurre una copia identica delle opere realizzate 45 anni fa

Più letti

I residenti della zona hanno lanciato una proposta a Esselunga per salvare gli storici murales in Largo Murani dipinti 45 anni fa.

Murales in Largo Murani, la richiesta di Esselunga

esselunga

Esselunga vorrebbe sostituire i murales con le grafiche patinate di “Toiletpaper”, rivista di sole immagini di Maurizio Cattelan. Nel dialogo con i cittadini, che vorrebbero non veder cancellate le opere presenti da quasi mezzo secolo, l’azienda ha fatto una controproposta: installare nei giardinetti di Largo Murani una gallery con le foto dei vecchi murales, in modo che non vadano persi una volta che le grafiche avranno preso posto.

Murales in Largo Murani, la petizione

I residenti hanno a loro volta rilanciato: dato che i murales non possono essere restaurati, la richiesta è di realizzarne delle copie identiche sullo stesso muro. Così, dicono, verrebbe fatto effettivamente un regalo a questa zona di Milano. La proposta è stata inserita in una petizione su change.org che da sabato 18 giugno in poi ha già raccolto 600 firme. Stasera alle 18 è in programma un presidio nei giardini della piazza organizzato dal gruppo Facebook “Amici di Largo Murani” e dai comitati “Che ne sarà di Città Studi” e “Salviamo Città Studi” in cui si parlerà della vicenda in corso.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...