7.5 C
Milano
03. 03. 2021 09:58

La zona gialla non convince: ristoranti alla spicciolata e musei fermi

Non tutti hanno riaperto con il passaggio in zona gialla: la situazione

Più letti

Arisa, l’ultima donna a vincere il Festival: «Che bello poter fare affidamento su se stessi»

Torna in riviera con una nuova consapevolezza Arisa: Potevi fare di più è il titolo del brano, cucito su...

Il primo Sanremo di Fulminacci: «Parlo dell’amore, ma non del mio»

Intelligenza emotiva, sapore cinematografico, quotidianità e genialità. Fulminacci porta il suo animo profondo e riflessivo per la prima volta...

Il nuovo look musicale di Ghemon: «Il peggio è alle spalle: ora sono io»

In attesa del nuovo album E vissero feriti e contenti in uscita il 19 marzo, Ghemon torna a Sanremo...

Non tutti i ristoratori hanno già rialzato le saracinesche per la pausa pranzo, consentita dal passaggio della Lombardia in zona gialla. Alcuni attendono, probabilmente col timore di un nuovo stop qualora la situazione epidemiologica peggiorasse nuovamente.

Altri, invece, riavvieranno la macchina solo nei prossimi giorni. Altri ancora, infine, hanno regolarmente riaperto, approfittando almeno della finestra concessa. In zona gialla è permessa anche la riapertura dei musei, ma anche in questo caso la posizione è attendista: il Comune non ha dato disposizioni per le sue sedi, a partire da Palazzo Reale. Anche nel privato poco si muove, in attesa di una situazione più stabile.

In breve

I Millenials sono già indebitati? Tanti prestiti nel 2020

Come è cambiato il rapporto dei millennials con il mondo del credito al consumo nell’anno della pandemia? Per rispondere...