Questura: «Occhio ai finti volantini nei condomini»

La Questura di Milano ha segnalato una nuova tecnica di truffa con cui i criminali cercano di entrare nelle case ai tempi del coronavirus. Sui muri e nei condomini viene affisso un falso volantino su carta intestata del “Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza” con cui si invitano i non residenti a lasciare le abitazioni dove si trovano per tornare al loro domicilio ufficiale perché sarebbe in corso un controllo. Viene inoltre spiegato, che il cittadino a richiesta è obbligato a presentare la documentazione di affitto della casa e i propri documenti con foto. La Polizia di Stato mette in guardia sul fatto che si tratta di un raggiro che punta alle persone anziane e più deboli, che in questo modo potrebbero farsi convincere a lasciar entrare in casa il finto pubblico ufficiale o a pagargli una sanzione inventata. «Chiunque si imbatta in simili volantini- spiegano dalla
Questura – è pregato di segnalarne la presenza alle forze di polizia».