-1.2 C
Milano
29. 11. 2021 08:47

Sognando l’America: cosa occorre per trasferirsi negli Stati Uniti

Più letti

Da intere generazioni gli italiani sognano l’America, e non potrebbe essere altrimenti. La storia dei flussi migratori tricolori insegna che negli USA in tanti hanno trovato la propria strada, diventando imprenditori. E adesso, come sempre avviene a cicli alterni, la storia si ripete: i giovani, infatti, ambiscono ad un futuro nel nome delle stelle e delle strisce.

Cosa serve per trasferirsi in America?

Al pari di qualsiasi altro sogno, anche l’eventuale trasferimento in America non è semplice e non è alla portata di tutti. Bisogna infatti ottenere la famosa green card per potersi trasferire negli USA in pianta stabile, e di conseguenza serve necessariamente trovare un lavoro. Gli Stati Uniti sono fra i paesi in assoluto più rigidi, quando si tratta di concedere il visto permanente agli stranieri. Questo vuol dire che è possibile, ma soltanto se ci si impegna e se si studia in modo dettagliato la situazione.

Per prima cosa, è fondamentale analizzare tutti i visti pensati per gli stranieri: sono tantissimi, e ognuno di essi si adatta ad una certa situazione, come nel caso del lavoro per un periodo temporaneo. In secondo luogo, è essenziale trovare prima un lavoro o uno stage: una volta che ci si trasferisce – seppur in via temporanea – poi è più semplice ottenere la green card. Altre opzioni sono la tradizionale lotteria, oppure l’apertura di un’attività imprenditoriale negli USA: l’imprenditore, in quel caso, dopo un anno ha la possibilità di trasferirsi in loco in pianta stabile. Anche in questo caso, però, è opportuno informarsi su tutte le regole, che possono cambiare da stato a stato. Nel prossimo paragrafo scopriremo invece come e dove cercare casa in America.

Come e dove cercare casa in America

Il consiglio è di iniziare a valutare le possibili case in affitto o in vendita prima della partenza, e di andare a visitarle di persona, o fidandosi di un amico che abita già negli USA. Una volta trovata la casa giusta occorrerà organizzare il trasferimento delle proprie cose. Essendo un viaggio lungo, il consiglio è di affidarsi a ditte specializzate nel trasloco dall’Italia agli USA, così da essere sicuri che tutto il necessario arrivi a destinazione, senza doversi preoccupare degli aspetti burocratici.

Per quel che riguarda le città, ovviamente tutto dipende dall’ubicazione della realtà lavorativa che abbiamo ottenuto. Ci sono però alcune città che vengono particolarmente consigliate, per una questione di costi e di qualità di vita. Al primo posto si trova Austin in Texas, mentre il secondo e il terzo gradino del podio spettano a Denver e Colorado Springs (entrambe in Colorado). Fayetteville in Arkansas è un’altra ottima città per vivere, e lo stesso discorso vale per Des Moines (Iowa), Minneapolis (Minnesota), San Francisco in California, Portland (Oregon), Seattle (Washington) e Raleigh & Durham (North Carolina).

 

In breve

Terza dose in Lombardia: 90mila nuovi appuntamenti per prenotare la dose “booster”

La campagna vaccinale prosegue: sono stati messi a disposizione 90.000 nuovi appuntamenti per prenotare la terza dose in Lombardia. Terza...