3.9 C
Milano
27. 01. 2023 05:24

MilanoVibra è “Fuori Menù”: in edicola la issue #12 che racconta di cibo, di buon bere e di voglia di sperimentare

Più letti

MilanoVibra arriva al suo dodicesimo numero, l’ultimo del 2022, in edicola da giovedì 1º dicembre e in consultazione in circa cento luoghi selezionati della cultura e del tempo libero milanesi. La cover inedita è stata realizzata per questa occasione da Mattia Distaso, illustratore e docente presso IED Milano, che non solo ha interpretato il suo “Fuori Menù” in copertina, ma anche curato gli artwork di alcuni servizi dedicati.

«Sarebbe mancata solo una renna per raccontare un Natale d’avanguardia pura – spiega il direttore responsabile, Christian Pradelli –: al contrario, abbiamo preferito raccogliere storie non necessariamente mainstream, unioni che fanno la forza, esperienze personali che hanno trovato nel cibo e nel buon bere la chiave di volta semplicemente per vivere meglio. E per far vivere meglio».

MilanoVibra #12, i protagonisti

Sul dodicesimo numero, in tiratura di 10.000 copie cartacee e con 40.000 invii digitali, il tema “Fuori Menù” è affrontato con il più celebre chef stellato della città, Carlo Cracco, che ha dedicato una sua personale visione insieme a Debora Massari, co-founder di Iginio Massari Alta Pasticceria. Ci sono poi le interviste con Enrico Bartolini e Roberto Rinaldini, fautori di PanVita, ma anche con lo chef Andrea Aprea, fresco di nuova stella all’interno della Fondazione Luigi Rovati.

E poi Ritu Dalmia, cuoca indiana numero uno a Milano, i ragazzi di PizzAut con Casa Surace, la super bartender Terry Monroe, la nuova idea “alla brace” del volto tv Barù. Tutto intervallato dal racconto di alcuni tra i locali più amati dai milanesi e delle idee regalo per le feste tra il Pa’ncucciato di Filippo La Mantia, lo Zafferano Leprotto, i macarons di Enrico Rizzi e le creazioni filo calabresi del maestro Vincenzo Pennestrì. E ancora: le lettere a Milano firmate dai vincitori delle ultime edizioni di MasterChef Italia, Tracy Eboigbodin e Francesco Aquila, dagli Gnambox e dai bartender Mattia Pastori e Giorgio Facchinetti.

MilanoVibra #12, dove cercarlo

Il periodico edito da Pradivio è disponibile in una selezione di edicole della città di Milano, oltre che in rivendite di libri e giornali della grande distribuzione organizzata (Esselunga, Iper, Coop, Carrefour) e specializzata (Feltrinelli, Mondadori). MilanoVibra è anche in consultazione presso alcuni dei più prestigiosi hotel a cinque stelle lusso della città (Mandarin Oriental, Armani Hotel, Excelsior Gallia, Bulgari Hotel), nonché nei luoghi di riferimento della cultura (Triennale, Museo Diocesano, Museo Poldi Pezzoli).

milanovibra

MilanoVibra, che cos’è

Nato come unicum l’11 giugno 2020, MilanoVibra è diventato periodico nell’ottobre dello stesso anno, figlio di un’idea del suo direttore, Christian Pradelli. Ogni numero punta a scoprire, raccontare, cristallizzare aspirazioni, vocazioni e attitudini della città, approfondendone tendenze e dialogando con i personaggi del momento di ogni settore: dalla moda alla cultura, dalla musica al sociale, dallo sport alla cucina. MilanoVibra è un fil rouge che si snoda tra immagini e storie, community e visioni con cover d’artista esclusive.

«Dopo la consacrazione del 2015 con Expo, Milano ha continuato a mostrarsi la piazza italiana più interessante per il mercato del food & beverage – aggiunge l’amministratore delegato di Pradivio, Piermaurizio Di Rienzo –. Era naturale dedicare a questo mondo l’ultimo numero dell’anno di MilanoVibra, raccogliendo grande entusiasmo da parte di tutti gli attori, protagonisti e non, di una nuova edizione che racconta, per la prima volta, un Natale non più nella strettissima morsa pandemica».

In breve

FantaMunicipio #17: così le rotonde diventano piazze

Cantieri sempre aperti a Milano dove molte rotonde cambieranno pelle. La notizia della settimana è l'avvio dei cantieri per...