21.3 C
Milano
12. 05. 2021 19:28

Sala, i nuovi Verdi e il Pd che nicchia

Il sindaco Sala spariglia le carte: aderisce ai verdi europei e lascia il Pd con l'amaro in bocca. È il segnale della svolta ambientalista del primo cittadino

Più letti

Il sindaco Beppe Sala ha annunciato nei giorni scorsi l’ultimo passo della sua ormai nota “svolta green”. Il primo cittadino, approfittando probabilmente dei tempi dilatati della campagna elettorale, ha sparigliato le carte con l’adesione ai Verdi europei, lasciando così con l’amaro in bocca chi ancora nel Partito Democratico sperasse in un suo tesseramento.

La scelta di Sala non è interessante solo per la resa dei conti dentro i dem dopo le dimissioni di Nicola Zingaretti e il ritorno di Enrico Letta (il partito, tra l’altro, sembra davvero quello più indietro nei confronti della comprensione del cambiamento politico in atto con la guida di Mario Draghi).

Il sindaco di Milano sceglie un partito che in Italia non esiste e, quando era in vita, fu spappolato da improbabili alleanze nel segno dell’antiberlusconismo. Con questa mossa Sala si fa pioniere di una svolta ambientalista che, in termini squisitamente politico-elettorali, non è mai stata veramente cavalcata.

Le contestate piste ciclabili rappresentano solo la punta dell’iceberg di una più ampia rivoluzione che il primo cittadino, a torto o a ragione decideranno i milanesi, vuole davvero imprimere.

Il passo è coraggioso, anche perché nel Pd in tanti stanno accusando qualche mal di pancia temendo così che, tra liste civiche del sindaco e un nuovo movimento dei Verdi, costola di quelli europei che tanto piacciono anche in Francia e Germania, il peso al tavolo della giunta possa subire una cura dimagrante.

E’ ora, dunque, che anche a qui a Milano i dem cambino marcia, considerando pure che alcune figure “storiche” come gli assessori Pierfrancesco Maran e Marco Granelli non saranno più confermati essendo arrivati a due giri di giunta tra Pisapia e Sala.

 

In breve

Torre Milano, completata la struttura esterna del “grattacielo” della Maggiolina

La Torre Milano, l'edificio di 80 metri composto da 23 piani in via Stresa a Milano, è in fase...