5.9 C
Milano
30. 11. 2020 12:07

Vaccini, biciclette, boomerang

Tra bonus bici e vaccinazioni i siti della pubblica amministrazione hanno dimostrato di non essere all'altezza: il racconto nel nostro editoriale

Più letti

Nuova disavventura per Vittorio Brumotti al Parco delle Groane

Una nuova disavventura per Vittorio Brumotti nel milanese. Questa volta il teatro della vicenda è stato il Parco delle...

Re Giorgio lancia un messaggio ai suoi concittadini: «Io ci sono per Milano»

Lo stilista Giorgio Armani ha deciso di lanciare un messaggio ai suoi concittadini. Per farlo ha deciso di sfruttare...

Milano si regala due nuove piazze: continuano i lavori di riqualificazione

Le piazze di Milano assumono un nuovo volto. Da alcuni mesi a questa parte il progetto "Piazze Aperte" sta...

A poche ore dall’apertura del portale Ats per la prenotazione delle vaccinazioni antinfluenzali, il sito si è bloccato inesorabilmente. Tutto in tilt, come se non ci bastasse la già drammatica situazione.

Non va meglio al sito necessario a ottenere il bonus “bici”: coda virtuale infinita, non meno fastidiosa di quelle fisiche che si fanno agli sportelli nella normalità. Pare evidente che cosa non funzioni, ancora più evidente cosa non sia stato fatto per prevenire.

Dalle cose più serie, necessarie ed urgenti (i vaccini) ad aspetti meno “vitali”, ma comunque a loro modo importanti. Forse non potevamo davvero prevedere la portata della seconda ondata della pandemia, forse davvero anche nel migliore dei casi avremmo avuto comunque problemi.

bonus bici

Ciò che è davvero inaccettabile, per un Paese civile, è che ogni volta che si devono fare operazioni online con la pubblica amministrazione si ripeta sempre lo stesso film. Le pagine in eterno caricamento, il click che almeno per mezza giornata (se non di più) non va a buon fine, occasioni e diritti che si rischiano di perdere perché si è arrivati 30 secondi dopo o perché la connessione non è ultra rapida come altre.

Daranno anche questa volta la colpa a misteriosi hacker o, per una volta, qualcuno si assumerà la responsabilità di questi disservizi? L’incapacità di garantire la tenuta dei siti pubblici in grado di reggere ad alte richieste non è ammissibile, soprattutto in un periodo in cui si devono garantire servizi il più possibile a distanza.

Più che bici, certi bonus diventano boomerang. Ancor più grave quando ciò è strettamente connesso alla salute, un diritto costituzionale.

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

Nuova disavventura per Vittorio Brumotti al Parco delle Groane

Una nuova disavventura per Vittorio Brumotti nel milanese. Questa volta il teatro della vicenda è stato il Parco delle...

Re Giorgio lancia un messaggio ai suoi concittadini: «Io ci sono per Milano»

Lo stilista Giorgio Armani ha deciso di lanciare un messaggio ai suoi concittadini. Per farlo ha deciso di sfruttare cartelloni pubblicitari, pensiline ed inserti...

Milano si regala due nuove piazze: continuano i lavori di riqualificazione

Le piazze di Milano assumono un nuovo volto. Da alcuni mesi a questa parte il progetto "Piazze Aperte" sta cambiando la fisionomia degli spazi...

Milano perde un altro pezzo: chiude la Mondadori di via Marghera

Nonostante il settore dell'editoria abbia tenuto in parte il colpo della crisi economica generato dalla pandemia, un altro negozio storico di Milano è costretto...

Un’insolita moria di pesci al Parco delle Cave: l’Arpa indaga

Un disastro ambientale senza ancora una spiegazione concreta al Parco delle Cave. Ieri mattina si è manifestata una moria di pesci nella cava Cabassi...

Potrebbe interessarti