33.2 C
Milano
02. 07. 2022 17:20

Cura e cultura formato quartieri: i voti del Fantamunicipio #6

Sesto appuntamento con il FantaMunicipio, nuove giunte al lavoro. Obiettivo della settimana: arrivare dove non si è arrivati finora

Più letti

Tornano i progetti dell’iniziativa Sottocasa, l’azione dedicata al sostegno delle attività culturali nell’ambito del programma di Fondazione Cariplo Lacittàintorno, attivo dal 2017 per migliorare la qualità della vita nei contesti urbani fragili di Milano, coinvolgendo gli abitanti nella riattivazione degli spazi inutilizzati o in stato di degrado e stimolando così nuove geografie cittadine.

Il bando di quest’anno ha assunto una dimensione più ampia, allargandosi a tutti i quartieri di Milano al fine di favorire un’offerta culturale diffusa. Da qui spettacoli teatrali, laboratori, concerti, performance artistiche. Le attività seguiranno nei prossimi mesi secondo il calendario disponibile sul sito e sulle pagine social dell’iniziativa.

Municipio 1
Sogno o son desto
Voto 10

Creare continuità tra i giardini di Porta Venezia e quelli di Villa Reale: questo il sogno del presidente di Municipio 1, Mattia Abdu. Come raggiungere questo scopo? Attraverso due fasi. La prima riguarderebbe la depavimentazione di via Marina, garantendo esclusivamente il passaggio da via Boschetti a corso Venezia attraverso via Palestro. La seconda riguarderebbe via Palestro, eliminando i binari abbandonati, riducendo la parte carrabile e piantumando nuovi alberi.

Municipio 2
Valorizzare l’Anfiteatro
Voto 7

Tra Gorla e Turro, nell’ambito del progetto Sottocasa, nasce Gradoni dell’associazione culturale Ciclofficina Pontegiallo. Attraverso un ciclo di laboratori l’obiettivo è costruire relazioni, una possibile professione e valorizzare l’Anfiteatro Martesana dell’omonimo parco. I lavori prodotti verranno esposti in parallelo a eventi musicali e a una rassegna cinematografica. Ottima iniziativa per ribadire la centralità e l’importanza di un polo culturale non sempre ben utilizzato.

Municipio 3
La Scala al Rubattino
Voto 9

Il futuro del quartiere Rubattino è meno fumoso. Negli scorsi giorni è stato avviato, infatti, il concorso internazionale di progettazione per la creazione dei nuovi laboratori e depositi della Scala. Grazie a questa iniziativa verrà rigenerata l’area un tempo occupata dallo stabilimento Innocenti e verrà raddoppiato il parco della Lambretta con annessa valorizzazione del fiume Lambro. Previsto il recupero anche parziale del Palazzo di Cristallo, splendido esempio di archeologia industriale.

Municipio 4
Attenzioni per via Nervesa
Voto 7,5

Il parco di via Nervesa, zona Brenta, è da anni tra gli angoli più critici della zona. Ma ci sono piacevoli novità, perché due patti di collaborazione all’orizzonte ne prevedono la riqualificazione e una migliore fruizione. Uno spazio sarà dedicato alla coltivazione di piante da utilizzare per tingere tessuti in maniera naturale, un secondo diventerà un orto didattico (a cura di Knorr, in collaborazione con Italia Nostra). Queste le prime azioni concrete del neonato comitato per il giardino.

Municipio 5
Studentato Bocconi quasi pronto
Voto 7,5

Sono quasi terminati i lavori per il nuovo studentato della Bocconi. La struttura situata tra via Giovenale e via Col Moschin, infatti, verrà inaugurata a gennaio del prossimo anno e frequentata a partire da settembre. Il progetto prevede 600 posti letto disponibili, aule studio, palestra, sala yoga, lavanderia, cinema, aree esterne con giardini, campo da basket e per esercizi a corpo libero. A disposizione dei quasi 15mila studenti dell’università, di cui più del 20% stranieri.

Municipio 6
Nuova torre in Barona
Voto 7

Venti piani fuori terra (più due interrati) per la nuova torre direzionale e commerciale della Barona in via Palatucci, tra viale Famagosta e l’autostrada Milano-Genova. The Skydrop, questo il nome del progetto, non supererà i 120 metri di altezza e presenterà una facciata centrale in vetro, una decina di terrazze laterali in stile Bosco Verticale e una scala panoramica. Ma l’aspetto più interessante riguarda i previsti 9mila metri quadri di nuove aree verdi. Dai rendering, un bel progetto.

Municipio 7
Ora risposte per San Siro
Voto 6

Al centro di un patto condiviso della durata di tre anni tra Prefettura, Regione Lombardia, Aler e Comune di Milano c’è l’obiettivo di rigenerare il difficile quartiere di San Siro-Segesta. Tre i pilastri: il recupero degli immobili a carico di Regione Lombardia e Aler, la rivitalizzazione sociale a carico del Comune (centri estivi, laboratori) e il contrasto dell’illegalità diffusa a carico di forze dell’ordine e servizi sociali. La zona va sistemata senza se e senza ma, con stoica determinazione.

Municipio 8
Un occhio su Gino Valle
Voto 7

Sbirciando sul programma elettorale della neo presidente di Municipio, Giulia Pelucchi, piazza Gino Valle figura tra i luoghi da valorizzare nel corso di questi anni. L’obiettivo è trasformarla in una vera agorà per la comunità (senza dimenticare i molti ragazzi che qui utilizzano quotidianamente lo skate) e di inserire, ove possibile, un po’ di verde. È necessario anche un attraversamento diretto tra i due lati di viale Scarampo perché, a oggi, l’uscita dallo spiazzo è inutilmente tortuosa per i pedoni.

Municipio 9
Come si anima la comunità
Voto 7,5

Niguarda e Affori sono tra i nuovi protagonisti dell’iniziativa Miracolo a Milano Nord curata dall’associazione culturale Cinevan. Il risultato? Un documentario da proiettare nei cortili delle case popolari. Si aggiunge anche Dergano, invece, per il progetto D.AF.NI, curato dall’associazione Errante, con laboratori di teatro e animazione rivolti a donne e minori. A Dergano e Bovisa il gruppo Nuovo Armenia annuncia proiezioni cinematografiche, mercatini artigianali, letture pubbliche e concerti.

 

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...