17.6 C
Milano
25. 05. 2024 13:02

Si riparte anche fuori Milano: lavori pubblici, commercio e servizi comunali

I Comuni dell’area metropolitana si riaccendono. Intanto test sierologici della Statale in quattro Comuni lombardi

Più letti

Voglia di normalità nei Comuni dell’hinterland di Milano, che ripartono con cantieri, nuove aperture, aiuti ai commercianti e alle famiglie in difficoltà.

 

Si riparte anche fuori Milano: lavori pubblici, commercio e servizi comunali

Cinisello Balsamo. Sono partiti i lavori della pista ciclabile che collegherà via Borgazzi a via Bettola, dove sorgerà il nuovo capolinea della M1. In futuro la nuova stazione si incrocerà con il prolungamento della M5 per Monza. Intanto sempre a Cinisello l’amministrazione ha deciso di sostenere le sette scuole paritarie fornendo un contributo del 50% dell’importo previsto per l’anno scolastico 2019-2020, pari a 180.000 euro.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Sesto. Questa settimana hanno riaperto le biblioteche della città. Si potrà accedere alla biblioteca Centrale solo su appuntamento, dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 18.00 e al sabato dalle 9.00 alle 13.00. La biblioteca Marx aprirà i battenti solo al martedì, giovedì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00. La biblioteca dei Ragazzi, invece, sarà ancora chiusa, ma si potranno comunque prenotare i libri online e ritirarli nelle altre due sedi. Oggi sono stati convocati i rappresentanti dei genitori degli asili nido per capire come affrontare la Fase 2, sia in merito ai centri estivi che per programmare la riapertura a settembre.

Abbiategrasso. Anche ad Abbiategrasso riapre la biblioteca per prestiti e restituzione dei materiali. Si può accedere solo dotati di mascherina e guanti, e per ora rimangono chiuse le sale studio e lettura e lo spazio dedicato ai bambini.

Peschiera. C’è tempo fino al 28 maggio per compilare il questionario del Comune per conoscere le esigenze delle famiglie sull’organizzazione di attività estive per bambini e ragazzi.

Melzo. I bambini rimasti prima a casa e poi lontani da scivoli e altalene da questa settimana potranno tornare a utilizzare i giochi nei giardinetti di Melzo. Rimangono i divieti di assembramento, l’obbligo di indossare la mascherina (dai 3 anni in su) e il rispetto del distanziamento di un metro.

Zibido San Giacomo. Il Comune chiede ai suoi cittadini di partecipare al Piano Generale del Traffico Urbano con proposte e segnalazioni sulla mobilità di pedoni, ciclisti e auto. Gli interessati posso-no inviare una e-mail entro il 31 maggio all’indirizzo pgt@comune.zibidosangiacomo.it.

Buccinasco. Per aiutare i commercianti in questa delicata fase di riapertura, il Comune ha emesso un’ordinanza che fino al 14 giugno permette a parrucchieri, estetisti e tatuatori di rimanere aperti tutti i giorni dalle 8.00 a mezzanotte.

Legnano. Fino al 19 giugno è possibile richiedere un “contributo straordinario” per il pagamento dell’affitto. La misura, i cui dettagli sono specificati sul sito dell’Azienda Sociale So.LE, ente gestore del Piano di Zona per i Comuni del Legnanese, ha lo scopo di sostenere le famiglie in difficoltà, anche a causa del coronavirus.

Trezzo. Per partecipare alle Messe del prossimo weekend, i fedeli di Trezzo sull’Adda e della frazione Concesa dovranno prenotarsi. Lo ha stabilito don Alberto Cereda, che ha spiegato che su 700 posti potranno accedere alla chiesa di San Gervaso e Protaso solo 106 persone, mentre a Concesa a ogni funzione potranno assistere 38 fedeli su 250.

Lavori hinterland
Lavori hinterland

Test sierologici della Statale in quattro Comuni lombardi

Sono quattro i comuni lombardi dove sta partendo lo screening sulla popolazione attraverso i test sierologici per individuare gli anticorpi da coronavirus. L’indagine sarà svolta dal Dipartimento di Scienze biomediche e cliniche dell’Università degli Studi di Milano diretto da Massimo Galli. Oltre a Castiglione D’Adda (Lodi), Vanzaghello (Varese) e Suisio (Bergamo), la ricerca coinvolge anche un paese della Città Metropolitana di Milano, al confine con il Lodigiano: Carpiano. «A fronte di tentativi di diversa natura promossi in modo autonomo (e senza il coinvolgimento delle autorità scientifiche e sanitarie) da altri comuni, il Comune di Carpiano ha scelto di operare perché i cittadini potessero accedere a un servizio con basi scientifiche rigorose», ha comunicato l’amministrazione.

Come. I volontari si sottoporranno gratuitamente e in modo anonimo a un test rapido, a un test tramite prelievo del sangue e al tampone. I medici di famiglia e i pediatri del territorio collaboreranno con i ricercatori. Intanto a Vaprio D’Adda anche un gruppo di cittadini riunito nella pagina Facebook “Il Paese siamo noi” ha chiesto al sindaco di poter fare i test sierologici. Non escludendo questa possibilità in futuro, in un comunicato dettagliato il primo cittadino Luigi Fumagalli ha consigliato loro nel frattempo di prestare attenzione all’attendibilità dei test «non coerenti con le indicazioni regionali” e ha ricordato che “l’esito di test non validati e non rientranti nei programmi regionali o nazionali di sanità pubblica non comporta ad oggi l’approfondimento diagnostico con tampone nasofaringeo».

Nuovo Cap per 40 Comuni

Dal 25 maggio il Cap, Codice di Avviamento Postale cambierà per 40 Comuni della Città Metropolitana di Milano.

In breve

FantaMunicipio #31: sempre più verde nelle aree riqualificate?

Una città più verde, ma verde davvero, fa bene a tutti. Ma c'è ancora tantissimo da fare. Alcuni rappresentanti...