24.5 C
Milano
14. 07. 2024 00:15

Callas 100, agli Arcimboldi due ore di musica e parole in ricordo della Divina

Il 28 settembre una serata che racconterà Maria Callas attraverso i brani musicali che le furono più cari

Più letti

«È stata senza alcun dubbio la più grande cantante drammatica del nostro tempo», disse Leonard Bernstein di Maria Callas, che quest’anno, nel centenario della nascita, viene celebrata con un evento internazionale itinerante, Callas 100, che dopo la prima del 23 luglio a Firenze toccherà Milano il 28 settembre al Teatro degli Arcimboldi, prima di spostarsi il 1° novembre alla Smetana Hall di Praga, il 3 dicembre alla Carnegie Hall di New York, il 20 dicembre al Musikverein di Vienna, per proseguire in altre capitali nel 2024.

L’omaggio di Milano a Maria Callas

Saranno «due ore filate di musica e parole», spiega il produttore Davide Cicchetti, perché la serata «racconterà Maria Callas non soltanto attraverso i brani musicali che le furono più cari, eseguiti da artisti di grande valore internazionale, ma anche con un testo (di Emanuela Abbadessa), letto nelle tappe italiane da Laura Morante, che darà una precisa idea non solo dell’artista ma anche della donna».

Teatro Arcimboldi
Teatro Arcimboldi

Maria Callas, i brani in programma agli Arcimboldi

I brani musicali eseguiti a Milano saranno tutti celebri cavalli di battaglia della ‘Divina’, come Casta Diva (dalla Norma di Bellini) o il duetto Zuzuki-Butterfly (da Madama Butterfly di Puccini), il duetto Tosca-Cavaradossi (da Tosca di Puccini), D’amor su l’ali rosee (dal Trovatore di Verdi) e altri, ma anche brani per sola orchestra come il Preludio al III atto della Traviata (di Verdi). Le voci saranno quelle di Olga Peretyatko (soprano), Myrtò Papatanasiu (soprano), Andrea Edina Ulbrich (mezzosoprano), Valerio Borgioni (tenore).

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Papatanasiu: «Maria Callas cantante unica»

L’orchestra del Festival Puccini sarà diretta dal maestro Fabrizio Maria Carminati. I 12-13 brani musicali si alterneranno con 9 brevi brani del testo, che sarà preceduto da una altrettanto breve presentazione del critico musicale Alberto Mattioli. «Non è possibile cercare di avvicinarsi alla sua voce – ha risposto Myrtò Papatanasiu a chi le chiedeva con quale spirito si prepara a cantare un brano per la celebrazione di Maria Callas – perché lei era una cantante con un colore di voce unico, inimitabile. E comunque non è questo il mio intento, ma quello di fare una esecuzione con sincerità e col massimo di eleganza».

In breve

FantaMunicipio #38: mai come quest’anno Milano da numero uno, vince il Municipio 1

In una agguerrita edizione del FantaMunicipio è il Municipio 1, quello del centro storico, guidato dal presidente Mattia Abdu...